Society
di Marta Blumi Tripodi 31 Ottobre 2014

Gli oggetti che le persone famose hanno portato nella tomba

Lo Smithsonian Museum è sicuramente una delle istituzioni culturali più famose al mondo, ma in occasione di Halloween anche loro tirano fuori il loro lato più scherzoso e macabro e sul loro magazine online pubblicano un articolo in cui raccontano qualche curiosità funebre. Nello specifico, le disposizioni che alcuni uomini illustri avevano lasciato nel testamento per la loro sepoltura: come doveva essere la tomba, che oggetti volevano portare con sé nell’aldilà e via dicendo. L’articolo completo è molto più lungo e potete leggerlo al link qui sopra, nel frattempo eccone alcuni:

hump

Humphrey Bogart: Il celebre protagonista di Casablanca ha chiesto di mescolare alle sue ceneri un fischietto d’oro, dono della moglie Lauren Bacall, che recava l’incisione “Se hai bisogno di qualcosa, fai un fischio”.

houdinicauseofdeath

Houdini: Il prestigiatore più famoso di sempre si è fatto seppellire in una speciale bara di bronzo simile alla cassa ermetica con cui si esibiva nei suoi numeri di escapismo: insomma, conoscendo i suoi precedenti non possiamo essere sicuri al 100% che non sia evaso anche da lì.

Dahl

Roald Dahl: Lo scrittore de La fabbrica di cioccolato ha chiesto di avere con sé… una tavoletta di cioccolato per il suo ultimo viaggio. Ma anche una bottiglia di liquore, carta e matita, sai mai che gli venisse un’idea geniale per un nuovo romanzo.

bela-lugosi2_1383515i.jpg

Bela Lugosi: Reso celebre dalle sue magistrali interpretazioni di vampiri al cinema, l’attore venne seppellito con addosso il suo costume da Dracula, completo di mantello. Chissà se ha ancora l’abitudine di andare a spasso tutte le notti alla ricerca di ragazze vergini…

frank-sinatra

Frank Sinatra: Volle con sé una fiaschetta di whisky, un pacchetto di Camel, uno zippo e soprattutto un dollaro in monetine, in caso dovesse fare una chiamata urgente da un telefono a gettoni.

andy-warhol

Andy Wharol: Nella sua bara c’è anche una bottiglia di profumo Estée Lauder, dono di un amico. Curiosità: gli ammiratori e gli amici che vanno a visitare la sua tomba non gli portano in dono fiori, ma barattoli di zuppa Campbell.

95841c04807c60c21052bfd1c4d1d8c9_400x400

Bob Marley: E’ stato seppellito insieme a una Bibbia, un po’ di marijuana e soprattutto alla sua chitarra Gibson. Un po’ come Miles Davis, che invece volle con sé alcune delle sue trombe.

1379015374246

 

William S. Burroughs: Lo scrittore-simbolo della beat generation ha richiesto espressamente un revolver calibro 38 carico, una penna a sfera, un finto bastone contenente la lama di una spada e una canna già rollata.

Ronnie (3)

Ronnie Van Zant: Il frontman dei Lynyrd Skynyrd, morto insieme a parte della band in un tragico incidente aereo, è stato seppellito con il suo celebre cappello nero e la sua canna da pesca.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >