Society
di Elisabetta Limone 21 Gennaio 2021

Imparare a parlare russo

Il Russo è una delle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite. Impararlo potrebbe sembrare difficile a causa dell’alfabeto cirillico e dei sostantivi basati sul genere, ma ne può anche valere la pena per motivi economici, politici e culturali.

Ci sono 154 milioni di madrelingua russi nel mondo e quattro stati dove il russo viene utilizzato come lingua ufficiale. Inoltre, molte persone nelle ex repubbliche dell’Unione Sovietica come l’Ucraina, la Lituania e la Lettonia capiscono il russo, insieme a paesi come la Polonia e la Repubblica Ceca.

Avere una buona comprensione della lingua russa potrà inoltre aiutarti nello studio delle altre lingue della famiglia slava; può anche essere utile per chi desidera viaggiare attraverso l’Europa orientale, dove l’inglese a volte non è così ben compreso come in Europa occidentale.

Molti studenti vogliono imparare questa lingua anche a causa dell’impatto della cultura russa sulla civiltà occidentale: per essere in grado di leggere la letteratura classica nella sua forma nativa e coglierne il significato puro e originale, o per coloro che amano la musica classica russa come Tchaikovsky.

Il russo è difficile da imparare?

Imparare l’alfabeto cirillico, spesso considerato l’ostacolo per imparare il russo, è più facile di quanto si pensi.  Anche se sembra insolito, non è difficile, perché diverse lettere cirilliche sono immediatamente riconoscibili dalla loro somiglianza con le lettere di uso comune. La lettera “H”, per esempio, è usata anche nella lingua cirillica, tuttavia, in russo è usata per i suoni “N”. Una volta compresi questi cambiamenti, il russo diventa molto più facile da imparare.

Capire la grammatica russa richiede tempo e pratica. Il russo non ha articoli, ma ha diversi generi: le parole possono essere maschili, femminili o neutre. Inoltre, ci sono solo tre tempi di base: presente, passato e futuro, ma nel passato e nel futuro, quasi ogni verbo ha due coniugazioni, perfettivo e imperfettivo.

Alcune caratteristiche del russo lo rendono più facile di altre lingue: l’ordine delle parole è flessibile, si usano meno parole per esprimere il significato e non presenta articoli come “a”, “un” o “il”.

Il modo migliore di imparare il russo

Come per qualsiasi lingua, l’immersione totale è il modo migliore e più veloce per imparare il russo. Per rendere più facile l’apprendimento della lingua russa, prova con questi suggerimenti:

    1. Impara il cirillico. Servirà come base per leggere e scrivere in russo.
    2. Impara i suoni delle vocali allungate e non (accorciate).
    3. Memorizza frasi e parole russe di base.
    4. Esercitati a parlare russo il più possibile, specialmente con i madrelingua.
    5. Ascolta e ripeti i diversi suoni dell’alfabeto russo.
      Questo sarà utile per imparare a parlare russo. La “R” russa, per esempio, dovrebbe essere arrotolata in un certo modo, e il modo migliore per imparare è ascoltare gli altri che lo fanno. Anche in questo caso i madrelingua russi possono essere d’aiuto.
    6. Non aver paura di fare errori. Esercitati a scrivere in russo con madrelingua che possono aiutarti a correggere.
    7. Guarda film russi o spettacoli televisivi con i sottotitoli in italiano. Questo può aiutarti ad associare le parole russe parlate alle parole italiane. Man mano che diventi più avanzato nel tuo apprendimento, puoi anche optare per il solo audio in russo.
    8. Continua l’apprendimento tramite letture in russo su siti web russi, forum, libri, giornali e riviste.

Risorse per l’apprendimento del russo

Prima di scegliere le risorse più adatte per aiutarti a imparare il russo, tieni a mente il tuo metodo di apprendimento ideale. Sei uno studente più memorizzatore o ascoltatore? Quanto velocemente vuoi imparare il russo? Che budget hai a disposizione?

Ecco alcune risorse di apprendimento da provare a seconda del tuo stile:

  • I film in russo e la TV russa sono un ottimo modo per immergersi sia nella cultura che nella lingua. Questi possono essere trovati su Netflix, che ti permette di cambiare la lingua audio sulla maggior parte delle selezioni russe, o attraverso YouTube, che ha una vasta selezione di contenuti russi gratuiti. ETVNET offre canali televisivi russi in diretta.
  • Radio russa e i podcast in russo possono essere utili per gli studenti più avanzati. TuneIn Radio offre una varietà di stazioni radio che presentano notizie, sport e musica russa, mentre la piattaforma radiofonica su internet Radio Dacha trasmette i migliori successi.
  • Libri di testo russi adatti al tuo livello di apprendimento possono essere un’altra risorsa chiave per padroneggiare la lingua. Noi raccomandiamo “Beginner’s Russian With Interactive Online Workbook” di Anna S. Kudyma e Olga Kagan per gli studenti di russo elementare.
  • Lezioni di russo online con insegnante madrelingua sono un ottimo modo per imparare il russo online, specialmente se non puoi incontrare un insegnante di russo di persona in questo momento.
  • App gratuite e a pagamento per l’apprendimento delle lingua come Rosetta Stone o Duolingo. Queste app sono diventate sempre più popolari nel corso degli anni ma sta attento perchè molte volte ti insegnano vocabolario e frasi di scarso utilizzo. Sono però ottime per chi si affaccia al russo per la prima volta.

Quanto tempo ci vuole per imparare il russo?

Come per le altre lingue, padroneggiare il russo richiede dedizione e impegno. Ci vogliono circa 1.100 ore di lezione per imparare il russo, più o meno a seconda di quante ore puoi dedicare allo studio ogni settimana. Anche i tuoi obiettivi di apprendimento sono un fattore di cui tener conto: ad esempio, se vuoi semplicemente imparare a parlare il russo da conversazione senza leggere o scrivere, il processo potrebbe essere più veloce mentre, se vuoi diventare fluente in russo, ci potresti mettere molto di più. Superare il primo anno di studio di questa lingua è la parte più difficile. Buona fortuna!

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >