Society
di Elisabetta Limone 23 Marzo 2017

La moda rivoluzionaria delle ragazze negli anni ’20, durante l’età del Jazz

Le flapper degli anni venti hanno iniziato un percorso di emancipazione e di libertà molto prezioso

 vintag.es

Il 27 gennaio scorso è uscita su Prime Video la prima stagione di Z: The Beginning of Evertything, la serie tv interpretata da Christina Ricci e incentrata sulla figura di Zelda Sayre Fitzgerald, la scrittrice statunitense, moglie di Francis Scott Fitzgerald e icona dei ruggenti anni ’20 americani, diventata anche una delle prime Flapper.

Per Flapper s’intende un nuovo modello di ragazza, sviluppatasi intorno agli anni Venti, che amava portare i capelli a caschetto, indossare gonne corte, ascoltare la musica jazz e mostrare disprezzo per tutte quelle abitudini di facciata he componevano il mondo delle ragazze per bene.

 

Oltre al trucco eccessivo, le ragazze dell’Età del Jazz amavano bere alcolici alla stessa stregua dei ragazzi e parlare disinvoltamente di sesso, un’autentica rivoluzione per le donne dei primi del Novecento. Le flapper non disdegnavano il sesso occasionale, fumavano in pubblico, guidavano auto da sole e in sostanza rompevano ogni barriera morale.

Anche il loro look è stato rivoluzionario: le ragazze si sbarazzarono del corsetto che costringeva il loro busto, scorciarono le gonne e resero di moda i capelli corti per le donne. Nella gallery qui sotto, presa dal sito Vintag.es, le ragazze degli anni ’20 in tutto il loro splendore, ritratte in alcune foto d’epoca.

 

Come potete vedere, oltre ai vestiti corti per andare a ballare il jazz, amavano indossare anche i cappotti e le pellicce, che le proteggevano da sguardi indiscreti per strada.

In realtà, le ragazze dell’epoca hanno iniziato un percorso di emancipazione che le ha portate ad avere sempre più peso nella società. In questo senso, sembra anacronistico che nel 2017, a quasi 100 anni da questo movimento, parliamo ancora di pari opportunità, di molestie, di equità salariale e di parità di diritti.

 

 vintag.es

 

Purtroppo la vita di Zelda Sayre Fitzgerald, considerata una proto femminista, ebbe una fine tragica: morì a soli 47 anni nell’incendio dell’ospedale psichiatrico in cui era ricoverata a causa di una forma di schizofrenia, dopo aver scritto Lasciami l’ultimo valzer, il suo romanzo autobiografico, fortemente ostacolato da Francis Scott Fitzgerald, suo marito.

 

Zelda Sayre Fitzgerald the ringer - Zelda Sayre Fitzgerald

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >