Society
di Federica Borghetti 7 Giugno 2012

Le paure dei bambini

20120609-141014.jpg

Le paure dei bambini non vanno sottovalutate da parte dei genitori e possono presentarsi fin dalla più tenera età. Le paure vanno accettate e i genitori devono capire che tipo di disagio nascondono, in modo da poter aiutare i propri figli ad affrontarle.

Papá e mamma devono far capire al bambino che la paura è normale e che anche i grandi possono avere delle paure, li devono rassicurare e devono dirgli che possono sempre contare su di loro e sulla loro protezione.

Per il bambino è importante condividere le proprie paure, perché, inconsciamente, è tranquillizzante ed è invece sbagliato prenderlo in giro e ridicolizzarlo, perché il bambino finirà col chiudersi in se stesso e non racconterà più nulla.

Un altro errore comune è usare le sue paure per castigarlo, con frasi come “se non fai il bravo arriva l”uomo nero”, oppure “arriva il lupo”. Queste frasi causano paure incontrollabili e irrazionali, non sono comprensibili e lo spingono a non fidarsi degli adulti.

Le paure più diffuse sono:

LA PAURA DEL BUIO
Il buio rappresenta da sempre l’ignoto e l’incomprensibile e può diventare fonte di un immaginario difficile da gestire, è una delle paure più comuni. Capita spesso che i bambini non riescano a decifrare questa paura, così non dicono “ho paura del buio” e la nascondono dietro al rifiuto di andare a dormire, oppure dietro al rifiuto di restare da soli nel letto (e venire nel lettone).
Per affrontare la paura del buio, sia essa verbalizzata o nascosta, è utile creare dei “riti della nanna”, delle azioni che si ripetono ogni sera che possono creare nel bimbo la consapevolezza di un percorso conosciuto. Gli si può lettere una favola, dargli un orsacchiotto da tenere abbracciato e lasciare una lucina accessa.
Verso i due anni, possono capitare degli incubi notturni e il bimbo può capitare che si svegi bambini sudato e in preda al panico senza riuscire a separare la realtà dalla fantasia. Quando succede è importante la presenza rassicurante del genitore, è importante fargli le coccole e ascoltarlo.

LA PAURA DELL”ABBANDONO
Il bambino deve imparare che quando i genitori se ne vanno (tipicamente quando lo lasciano online gambling all”asilo), poi ritornano e non scompaiono per sempre. Per raggiungere questo obiettivo è importante non stare sempre insieme al bambino, perchè gli si trasmette il messaggio che da solo non può farcela. Cerchiamo anche di evitare di andar via di nascosto, anche se a volte sembra la cosa migliore, perchè quando chiudiamo la porta e crediamo di fregarlo, il bambino si accorge della sparizione e si sente tradito. E” meglio che il bambino pianga prima, quando viene salutato, piuttosto che dopo, quando si accorge di essere stato abbandonato. Sparendo, il carico emotivo della separazione è tutto sulla sua emotività, mentre la consapevolezza della separazione è necessaria per la salute psichica del bambino. Vista con gli occhi del bambino è più chiara: “se i genitori possono scomparire da un momento all”altro, l”unica cosa che posso fare è rimanere appiccicato a loro per evitare che scompaiano.
Invece di fregarlo cercate di abituarlo al fatto che gli adulti si spostano e cercate di informarlo sui vostri spostamenti e rassicuratelo circa il vostro ritorno.

LA PAURA DEL DOTTORE
La paura del dottore è diffusa soprattutto tra i bambini ospedalizzati e per affrontarla è importante spiegare sempre al bambino che tipo di visita li attende, senza dirgli bugie, che tanto poi le scopre. L’adulto deve mostrarsi sereno e tranquillizzante ad ogni visita.

LE PAURE SCATENATE DA IMMAGINI VISTE IN TELEVISIONE
Far vedere la tv ai bambini senza alcun controllo è pericoloso e può essere dannoso per il loro benessere psichico. Questo perchè immagini violente o comunque scene non comprensibili possono turbare profondamente i bambini e alimentare le loro paure inconsce. Quindi, scegliete accuratamente i programmi che guardano e guardate la tv insieme a loro. L”adulto può aiutare il bambino a comprendere quello che sta vedendo e gli fa capire anche la differenza tra realtà e finzione.

LA PAURA DELL’ACQUA
Di solito l’acqua non rappresenta un pericolo per il bambino, anche perchè prima di nascere è stato immerso nel liquido amniotico per nove mesi, inoltre appena nati vengono subito lavati e il bagnetto è una pratica che si comincia fin dai primissimi giorni. Tuttavia se con l’acqua manifesta paura e disagio, è consigliabile procedere con pazienza e gradualità senza mai forzarlo. Non bisogna obbligarlo nè buttarlo in acqua forzatamente, neanche in maniera giocosa. L’adulto deve rispettare i suoi tempi e aiutarlo a prendere confidenza con l”acqua in modo sereno e non costrittivo.

 

Federica Borghetti è la curatrice della rubrica “L”esperto risponde” del sito Nidomilano.it

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >