Society
di Simone Stefanini 12 Giugno 2017

L’orrenda democrazia del body shaming, l’umiliazione per la forma fisica

È la forma più democratica di bullismo, colpisce donne e uomini, famosi e non.

 fortune.com

 

Il body shaming è quella parola inglese che significa, molto prosaicamente, umiliare qualcuno per la sua forma fisica. Come ogni parola che finisce per shaming (tradotto come far vergognare o disonorare), è una pratica molto poco simpatica, che diventa ancor più pesante quando a farla sono gli utenti dei social, in massa.

In questi giorni si è fatto un gran parlare del corpo esibito da Vanessa Incontrada ai Wind Music Awards, che dopo il parto ha messo su qualche chilo. Anche Rihanna è stata presa di mira per alcune foto in cui sembra ingrassata, ma l’umiliazione non colpisce solo le ragazze.

 today

 

Torna di moda parlare dei Guns N’ Roses, che hanno suonato in Italia dopo 24 anni e una reunion su cui pochi avrebbero scommesso. Sui social è tutto un fiorire di meme su Axl Rose, il cantante, che adesso è più grasso di 24 anni fa. Come se non accadesse alla maggior parte degli esseri umani non rockstar.

 

 know your meme

I commenti sono cattivissimi, non risparmiano battute di pessimo gusto o vere e proprie offese, poi ti capita di andare a guardare le foto dei lapidatori social e non è che siano tutti esattamente modelli.

Ecco l’errore principale, basilare, semplice semplice: non giudicare se non vuoi essere giudicato. D’accordo suona un po’ biblico, se preferite la variazione pecoreccia “Chi si fa i cazzi suoi campa 100 anni” fate pure, basta imparare questa regolina.

Il body shaming infatti è una delle tante facce del bullismo, nasce dal pregiudizio e rende la persona colpita insicura, che faccia parte dello star system o meno. Sì perché a differenza di altre forme di bullismo, il body shaming è orribilmente democratico. Guardiamoci in faccia, è capitato più o meno a tutti di giudicare qualche nostro conoscente perché è ingrassato di colpo. La spiaggia poi sembra una passerella in cui noi ci sentiamo giudici mentre tutti gli altri, inconsapevolmente iscritti a un concorso di bellezza.

 

Picnic di Botero hestetika.it - Picnic di Botero

 

Ci sono tanti di quei motivi per i quali qualcuno possa prendere peso, tra metabolismo lento, malattie di vario genere, stress, riabilitazione da droga, alcol, inattività fisica, post parto, golosità o semplice sticazzi, della serie ho altri problemi a cui pensare in questo momento, che rendono ancora più sgradevole la pratica del giudizio. Non sappiamo il dolore che può celarsi dietro la forma fisica perduta, ammesso che ce ne sia uno.

Abbiamo citato gli ultimi esempi vip, tutti perfettamente capaci di svolgere il loro mestiere al meglio, eppure subissati dalle critiche per l’aspetto fisico, ma la lista è lunga e sono passati dalla gogna social anche Johnny Depp, Christina  Aguilera, Jessica Simpson, Keanu Reeves, Val Kilmer, John Travolta, Alec Baldwin, Maradona, Britney Spears, Mariah Carey, Ronaldo o Russel Crowe, tutti perché sono ingrassati. Tutti, chi più chi meno, presi di mira da una pioggia di insulti da parte di persone che poi, come loro, possono ingrassare.

Essere fuori forma è un dramma solo quando si parla di obesità e rischio per la salute, il resto sono le solite chiacchiere da bar amplificate dal mezzo social, che eclissano i veri meriti delle persone colpite. La migliore risposta la dà proprio Vanessa Incontrada dal suo profilo Instagram.

 

https://www.instagram.com/p/BVCKM8rA1pt/?taken-by=vanessa_incontrada

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
40,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >