Society
di Irene Pollini Giolai 17 Settembre 2015

La nuova collezione di Kanye West è una cagata pazzesca

Kanye West ha presentato a New York la sua seconda collezione per Adidas. Spoiler: è uguale alla prima

Kanye West è una delle divinità dell’hip-hop moderno e tra un campionamento e una nuova produzione, in un suo delirio d’onnipotenza, ha deciso di darsi anche alla moda. Da febbraio il caro Kanye infatti, è diventato stilista e lo fa per Adidas con una linea tutta sua: YEEZY. Le sue sneakers Yeezy 350 Boost sono diventate subito un oggetto di culto.

 

Foto 1 YEEZY 350 newcol The High Code - Fan sono in subbuglio perché Kayne indossava un modello argentato non ancora in produzione. Wow.

 

Come prodotto niente di nuovo sotto il sole forse, ma il suo debutto a Febbraio è andato più che bene. La critica l’ha adorato e la sua prima collezione è andata a ruba. E questa seconda, presentata ieri a New York? Per non sbagliare Kanye ha deciso di farla uguale identica all’altra. Trova le differenze:

 

Prima collezione Radiorgasm - Prima collezione

 

Foto 3 yeezy 2  Seconda collezione

 

Stessi colori, stessi tessuti, stessi tagli. Stesso sapore futuristico post apocalittico. Clochard chic. Stessa artista anche per la performance dello show, sempre Vanessa Beecroft, che questa volta si spinge così oltre da coordinare il colore degli indumenti con il colore di pelle del modello che li indossa.

 

Foto 4 a sfilata frontale Galoremag - Quella tutta sulla destra con cappuccio e cappellino è una delle sorelle Kardashian. Mai perdere un’occasione per essere in vista.

 

Foto 5 sfilata intera back Highsnobiety - Anche da dietro la situazione non cambia molto.

 

Foto 6 Dettaglio scarpa TheShoeGame - Yeezy 750 boost, modello alto. Noto un vago richiamo alla concorrenza in Ritorno al futuro.

 

Foto 7 d dettaglio So Much News - Anche il modello sulla sinistra sembra concordare con il nostro giudizio.

 

Foto 8 c dettaglio @sarihahmehdi - Ton sur ton qui è un eufemismo

 

Vanessa ci illumina abbinando il verde militare, il marrone e il nero ai modelli di colore. Beige, rosa pallido e tinte chiare per i modelli bianchi.

 

Foto 9 dodici anni schiavo Wikipedia - Evidentemente, in 12 anni schiavo non erano così avanti. Sprovveduti.

 

Tanto rigore e monocromia ma tra i modelli si nasconde un vero ribelle. L’unica cosa simpatica dello show.

 

#PressPlay : Was this a part of the show? #Yeezy #NYFW

A post shared by The Shade Room (@theshaderoom) on

 

Spero per lui che la cosa fosse concordata, comunque.

Kanye era così paranoico che qualcosa andasse storto e che qualche informazione potesse trapelare da costringere tutti i modelli dello show a firmare un durissimo contratto che prevede un risarcimento per danni fino a 10 milioni di dollari avessero svelato qualche dettaglio sullo show o sulla collezione. E ci credo, chi sarebbe andato sapendo che riproponeva la prima? Certo non la Wintour che invece siede in prima fila, stranamente allegra e spensierata, con la famiglia West.

 

578596875LL001_Kanye_West_Y @julesovo - La beige e incintissima Kim con il piccolo – ma sempre beige – North West.

 

Tra le tante facce illustri: Jaden Smith, Drake, Lorde, Seth Meyers, Andre Leon Talley, Debbie Harry e Courtney Love. Tutti naturalmente in coordinato con i colori della sfilata.

 

Foto 11 yeezy-lorde-drake anche loro vestiti in coordinato @JulesOvo - Lorde e Drake scelgono il marrone

 

578597283LL027_Kanye_West_Y US Magazine - Courtney in un immancabile giaccone camouflage (coordinata in questo caso con l’invito all’evento).

 

Come invito, una tshirt sottovuoto stampata con l’indirizzo dello show. Anche in questo caso, molta originalità per Kanye.

 

Foto 13 YEEZY season 2 invite Highsnobiety.com

 

foto 14 YEEZY season 2 invite2 Highsnobiety.com

 

foto 15 YEEZY season 2 invite3 Highsnobiety.com

 

Infine per non smentirsi, come per il debutto, anche ieri Kanye ha chiuso la sfilata proponendo in anteprima un suo nuovo pezzo: “Fade” featuring Ty Dolla $ign e Post Malone. Evidentemente ha dato tutto se stesso per la produzione del suo nuovo album “Swish”, in uscita ma in data ancora da definirsi.

 

https://www.youtube.com/watch?v=3F9NtQ1xdo0

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >