Society
di Simone Stefanini 29 Febbraio 2016

Perché esiste il 29 febbraio (e perché dicono porti male)

Tutta colpa di Giulio Cesare

bisestho via

 

Alla fine ci siamo arrivati. Marzo sarebbe potuto iniziare regolarmente di lunedì e con lui l’ebbrezza della primavera, i pollini che fanno starnutire e i picnic all’aperto. Invece, per oggi, siamo ancora intrappolati nel piovoso febbraio e dobbiamo dare la colpa all’anno bisestile.

Ormai sappiamo tutti che ogni 4 anni arriva l’anno strano, quello con il 29 febbraio, ma non tutti sanno il motivo di quest’anomalia. Ve la facciamo semplice: la colpa è tutta di Giulio Cesare, che nel nel 46avanti Cristo si accorse che ogni anno avanzavano delle ore e che se non s’inventava qualcosa, presto le giornate sarebbero state scombinate. Decise arbitrariamente di pareggiare i conti inserendo nel calendario un giorno intero ogni 4 anni. Dapprima fu il 25 febbraio (bis sexto die, da cui bisestile), poi successivamente Papa Gregorio XIII cambiò di nuovo per paura che la Pasqua scivolasse in estate e nel 1582 il giorno in più diventò il 29 febbraio.

Ora che vi abbiamo dato i cenni storici, si può sapere per quale motivo l’anno bisestile è considerato sfortunato? 

 

12596270_10208517136475422_480723500_n

 

Sempre ai romani bisogna risalire per trovare l’origine della presunta iella portata dagli anni bisestili. Il motivo? Probabilmente l’ostilità dei Romani nei confronti delle irregolarità. Per loro, febbraio era il mese dei morti e temevano che scombinando il calendario accadesse qualche tragedia. Nel 1400, poi, Savonarola affermò che i bisesti erano nefasti per i greggi e i campi, chissà poi per quale motivo. Da lì, una serie di detti popolari tipo Anno bisesto anno funesto e triste quello appresso hanno fatto il resto.

Non è tutto. Ai giorni nostri, i nati il 29 febbraio sono sempre meno di quanti dovrebbero essere statisticamente parlando, perché spesso la famiglia li iscrive all’anagrafe il 28 febbraio o il primo marzo, quindi il giorno sembra desolato anche dal punto di vista della fertilità.

Se poi vogliamo parlare di fatti e non di superstizioni: 1908 terremoto di Messina, 1968 quello nel Belice, 1976 quello in Friuli, 2004 lo tsunami nell’oceano indiano e 2012 la fine del mondo secondo i Maya. Sono tutti anni bisestili.

FONTE | Ansa

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >