Society
di Claudia Mazziotta 25 Febbraio 2020

Più smart working per tutti

Emergenza Coronavirus e decreto del 23 febbraio 2020.
In generale lo smart working non è affatto una cattiva idea. Bisogna, però, sapersi organizzare.

Sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si legge: “Con il Dpcm del 23 febbraio 2020, il Governo è intervenuto per rendere più immediato il ricorso allo smart working, o “lavoro agile”, nelle aree considerate a rischio per l’emergenza Coronavirus. In tali aeree, per favorire il normale svolgimento dell’attività lavorativa, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri consente l’attivazione dello smart working anche in assenza dell’accordo individuale.”

L’allarme Coronavirus ha spinto molte aziende a lasciare a casa i propri dipendenti per lavorare da remoto, applicando il cosiddetto smart working. Lo smart working si rivela, quindi, uno strumento prezioso per permettere ai dipendenti di continuare a svolgere le proprie mansioni senza correre rischi in una situazione di emergenza considerando che, ad oggi, l’Italia conta 250 contagi (fonte: il sole24ore).

Il decreto del 23 febbraio, tuttavia, riguarda solo le zone indicate come focolaio del virus e isolate e, secondo alcuni, bisognerebbe estendere il decreto a tutto il Nord Italia e non solo, laddove sia possibile (fonte: Corriere della Sera).

Ma che cosa è lo smart working? Quali sono i pro e quali i contro? Il cosiddetto “lavoro agile” è “un modello organizzativo che interviene nel rapporto tra individuo e azienda. Propone autonomia nelle modalità di lavoro a fronte del raggiungimento dei risultati e presuppone il ripensamento “intelligente” delle modalità con cui si svolgono le attività lavorative anche all’interno degli spazi aziendali […] ” (fonte Digital4).

Stando alle ultime statistiche In Italia gli smart worker sono 570mila e lo smart working rappresenta una realtà del 58% delle grandi imprese. Il 76% degli smart worker è soddisfatto del proprio lavoro contro il 55% degli altri dipendenti.

Lavorare da casa è senz’altro una comodità innanzitutto perchè si elimina il tempo “perso” che si impiega per andare e tornare dal posto di lavoro, spesso molto lontano dalla propria abitazione. Permette, quindi, di astenersi dalla sveglia mattutina ad orari improbabili per chi vive lontano dal posto di lavoro, evitando di affrontare gli spostamenti estenuanti.

Da considerare anche il vantaggio per le mamme e i papà che, lavorando da casa, riescono a tenere un occhio sullo schermo del pc e un occhio su quello che combinano i propri pargoli, risparmiando su asili, baby sitter e quant’altro.

Lavorare da casa permette in ultimo di scampare a tutti quegli aspetti sgradevoli che si possono incontrare in ogni attività professionale, dalla più formale alla più informale del mondo: la collega stronza che ti guarda male o che non ti guarda proprio, il rumore, le distrazioni, la stanza sovraffollata, la sedia scomoda, poca luce, troppa luce. È vero che ci sono giorni in cui può non starci bene nulla, ma, vuoi mettere: lavorare da casa in solitudine, con i propri tempi e i propri spazi… Certamente per molti risulta essere più produttivo.

 

Per altri, invece, lo smart working rappresenta delle criticità. Parliamo soprattutto di coloro che non riescono a gestire il proprio tempo e che non riescono ad evitare distrazioni mentre lavorano.

Per loro alcuni consigli: spegnere il telefono (non è che se sei solo a casa puoi metterti a fare gossip con il tuo amico del cuore o rispondere a tua madre solo perché il direttore non ti vede); fissare un orario di lavoro; organizzare il tuo spazio di lavoro in casa (il divano non va bene); informare amici e parenti che da tale ora a tale ora lavorerai perciò non potrai essere disturbato; smettere di pensare al lavoro alla fine dell’orario che hai stabilito come fine della tua giornata lavorativa (è fondamentale, sempre e comunque, scindere il lavoro dalla vita privata e per chi lavora da casa potrebbe risultare più complesso, ma bisogna imporselo).

In conclusione, lo smart working è un espediente intelligente che tutte le aziende dovrebbero essere in grado di adottare perché rende i lavoratori più felici, soddisfatti e produttivi: lo smart working consente ai lavoratori di risparmiare il tempo del viaggio tra casa e ufficio, evita lo stress del viaggio, del traffico e dei colleghi con cui non si va troppo d’accordo; chi lavora da casa può organizzare il suo spazio di lavoro come più gli aggrada e può gestire più facilmente il suo tempo sia professionale sia famigliare/personale. Ma bisogna essere capaci, organizzati e disciplinati.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >