Society
di Marco Villa 2 Febbraio 2015

Un Power Ranger arrestato per omicidio in California

E non è la prima volta che la serie dei Power Rangers finisce legata a un’indagine di omicidio

mighty-morphin-power-rangers-team-copy

Era una serie orrenda, fatta da cani e con gli effetti speciali sonori che sembravano brutte copie di quelli dello storico telefilm di Batman. I “Power Rangers” arrivarono in Italia a metà degli anni ’90: chi all’epoca era bambino/ragazzino non aveva il minimo senso critico e restava a bocca aperta davanti a quelle evoluzioni e all’unione mistica, fisica e corporale che portava quei sei cretini con la tutina a creare il Megazord. I ricordi sono un po’ sfocati, ma ai tempi qualsiasi cosa portasse a un robottone super-potente era tipo il Nirvana dei giochi, il punto di non ritorno del divertimento. Detto questo, ci sarà un motivo se i “Power Rangers” sono rimasti fuori da qualsiasi revisionismo nostalgico e quel motivo è che facevano troppo schifo per poter essere riabilitati.

Oggi però siamo qui a parlarne, perché non potevamo rinunciare all’opportunità di scrivere un titolo come “Power Ranger arrestato per omicidio”. Il Power Ranger in questione è Ricardo Molina Jr., uno dei protagonisti del reboot della serie dei primi anni duemila, ed è accusato di aver ucciso il suo coinquilino con una spada. Sì, una spada. Il fatto è avvenuto sabato a Palmdale, in California, e il nome della vittima è Joshua Sutter, 36 anni come il suo presunto assassino.

Non è la prima volta che il franchise Power Rangers viene associato a un omicidio: nel 2004 una coppia venne infatti uccisa da Skylar Julius DeLeon, che da ragazzino aveva recitato in un episodio della serie originale, quella degli anni ’90. In quel caso, DeLeon aveva agito in complicità con un tizio chiamato John Fitzgerald Kennedy. Perché un elemento assurdo non può mancare.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >