Society
di Simone Stefanini 23 Aprile 2015

Queste foto mostrano l’orrore dell’inquinamento ed i suoi terribili effetti su animali e persone

Queste foto testimoniano quanto ancora ci sia da fare per l’ambiente, nel grande come nel piccolo, partendo da noi stessi.

La galleria di foto qui sotto lascia senza parole. Questo è il nostro pianeta, così è come l’abbiamo ridotto. Nessuna di queste tragedie ha implicazioni naturali, sono tutte causa dell’inquinamento, voluto dall’uomo.

Animali che non hanno più la loro casa, morenti o sofferenti a causa della grande e piccola incuria, dallo sfruttamento petrolifero fino al semplice gesto di lasciare i rifiuti sulla spiaggia. Bambini che nuotano o che si nutrono della sporcizia nei paesi in via di sviluppo, che evidentemente conviene a tutti far rimanere tali. Siamo colpevoli, nessuno escluso, perché è troppo facile puntare il dito contro le grandi industrie e poi, nel quotidiano, comportarsi in maniera incivile.

Quelli che vedrete sono i disastrosi effetti dei piccoli e grandi gesti di autodistruzione, sono il motivo per il quale dovremmo farci tutti un esame di coscienza e ripartire, da oggi, a vivere più responsabilmente:

FONTE | boredpanda.com

Queste tartarughe che sono cresciute intrappolate dentro rifiuti di plastica gettati in mare

environmental problems pollution 35 880environmental problems pollution 41 880

 

Questo koala che ha perso la sua casa a causa del disboscamento

environmental problems pollution 45 880

 

Questo surfista che cavalca un’onda di spazzatura a Java (Indonesia), l’isola più popolosa del mondo

environmental problems pollution 1 880

 

Questo uccello che annega nel petrolio rovesciato in mare

environmental problems pollution 880

 

Questi turisti che a Hong Kong si fanno le foto davanti ad una falsa skyline, perché il vero panorama è così inquinato da non far vedere niente

environmental problems pollution 11 880

 

Questo albatros che è morto per aver ingerito un’eccessiva dose di plastica nelle Midway Islands (Nord Pacifico)

environmental problems pollution 9 880

 

Questa cicogna che è rimasta intrappolata in una busta di plastica

environmental problems pollution 36 880

 

Questo ragazzino che cerca nel mare residui di plastica riciclabile da poter vendere a 35 cent al chilo per aiutare la sua famiglia

environmental problems pollution 42 880

 

Questi pinguini che sono pieni di petrolio

environmental problems pollution 44 880

 

Questa foca che non può liberare il naso dalla plastica

environmental problems pollution 38 880

 

Questo ragazzino che in India nuota nelle acque inquinate

environmental problems pollution 51 880

 

Questo bambino che beve l’acqua inquinata di un torrente 

environmental problems pollution 14 880

 

Questa foca ferita, che non è sicura neppure nel suo ambiente naturale

BSSP Oceans 041 880

 

Questo uccello moribondo, che è caduto nel petrolio 

environmental problems pollution 43 880

 

Questi pesci che sono tutti morti nel lago di Wuhan, in Cina

environmental problems pollution 17 880

 

Quest’uomo che tenta di ripulire l’acqua dalle perdite di petrolio

environmental problems pollution 18 880

 

Questa vista di Città del Messico che ha 20 milioni di abitanti

environmental problems pollution 29 880

 

Questa ragazza che cammina attraverso una coltre di smog a Pechino

environmental problems pollution 13 880

 

Questi bambini che nuotano nelle acque sporche e piene di alghe

environmental problems pollution 21 880 environmental problems pollution 15 880

 

Questo cimitero dei computer che si trova in Ghana, come la maggior parte dei rifiuti elettronici che finisce in Africa

environmental-problems-pollution-8__880

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >