Society
di Simone Stefanini 30 Gennaio 2020

10 modi per sopravvivere alla provincia d’inverno

Una lista di hobby o di lavori semiseri per fartela prendere bene in un paesino fantasma a gennaio

D’inverno chi è depresso si deprime ancora di più, mentre chi non lo è ci diventa. È un grande classico della stagione fredda. Non credete a chi vi dice di odiare l’estate e di trovarsi bene solo quando fa buio alle 17. Può essere divertente la prima settimana, poi diventa uno stress assurdo.

E se la depressione raggiunge anche la città, figurarsi in provincia, nei paesini da poche migliaia di abitanti, quelli che diventano turistici durante la stagione estiva per poi finire come città fantasma per il resto dell’anno.

Quelle che quando piove non aprono nemmeno i negozi dallo sconforto. Quelle che tutti i tuoi amici sono andati in città e sei restato solo in un buco in mezzo al nulla e vorresti scomparire. Abbiamo reso l’idea?

Qui sotto, il decalogo dei consigli per viverla bene anche in provincia.

Dai, ce la puoi fare.

 

10) Metti su una band e credici fortissimo

anigif_enhanced-buzz-15423-1381426209-6 via

Gli strumenti, il garage, le prove, la scrittura delle canzoni, l’ansia per suonare in sala parrocchiale davanti a 20 persone, le canzoni totalmente fuori moda, il legame di tipo militaresco che si crea con gli altri membri e se svolti, magari riesci ad andare anche in città a suonare. Se invece non trovi nessuno, fai-da-te con le centinaia di app per creare musica in giro sul web. Alla fine, Bon Iver è partito da un paesino sperduto nel Wisconsin.

 

9) Fatti il six pack d’acciaio

New-girl-jess-gym-gif via

Ok sembra un incubo. Ma già che non c’è niente ma proprio niente da fare, invece di passare le serate al bar a bere gli amari fino a che non sopraggiunge il sonno, sfrutta il tempo libero per diventare bello, per scolpirti il fisico e per essere il più figo quando torneranno le turiste straniere. Se poi non trovi la palestra che fa al caso tuo, segui la nostra guida alla corsetta perfetta.

 

8) Improvvisati dj e organizza feste imbarazzanti

gid-music-DJ-fail-913829

Farlo male non è per niente difficile e vi assicuriamo che si può far divertire anche così. Basta un pc, una app e se proprio vuoi fare lo sborone, una console usb. La musica la compri su internet e senza uscire di casa diventi il David Guetta del quartiere. Poi organizzi le serate all’unico circolo Acli dei dintorni e ti muovi da campione mentre mixi le tamarrate che andavano di moda 5 anni prima.

 

7) Impara a cucinare bene

mi-fai-proprio-schifo-vuoi-che-muoro via

Saper cucinare nella vita serve sempre. Pensa solo a quante trasmissioni di cucina ci sono in tv. Puoi impegnarti per diventare un cuoco di quelli sopraffini, grazie alle ricette che scarichi direttamente da internet. Se poi riesci ad approdare a Masterchef, puoi ambire alla statua nella piazza principale. Tanto, parliamo ci chiaro: col ritmo lento della vita in provincia, ogni giorno puoi imparare a fare un piatto nuovo.

 

6) Diventa un artista a caso

tumblr_mkz5r8Nx8E1qf37hzo3_400 via

Fai come Marina Abramović, utilizza le tue lacrime per scopi artistici, crea un progetto sulla depressione nel tuo paesino, piazzati al centro della sala comunale e spacciala come una performance. Oppure fotografa le carcasse degli animali morti ai bordi delle strade e vendile alle gallerie d’arte contemporanea. Quelli della città ne saranno entusiasti.

 

5) Riempi la tua casa di gatti

giphy-48 via

È il rimedio che funziona per ogni cosa. Tristezza, depressione, ansia, malattia. Basta riempire la casa di felini pelosi e coccoloni.  Quando gli altri ti eviteranno perché ormai puzzi come una lettiera e parli solo in dialetto gattaro, a te non importerà perché avrai finalmente trovato il tuo scopo nella vita e stando in provincia, potrai averne un numero elevato all’infinito senza paura dei condomini o del traffico.

 

4) Impara a sparare ai barattoli

Bpv2MP1 via

Per questa innocente passione, quelli della città ti chiamerebbero criminale. Ma che male c’è nel volersi difendere dall’attacco dei pericolosi barattoli? Non si sa mai chi può entrare a casa tua, di certo non il vicino, che abita a 2 km di distanza da te. La sicurezza prima di tutto.

 

3) Pimpati la macchina e fai i rally sulle strade ghiacciate

ezgif.com-optimize via

Ma non hai ancora capito quanto sei fortunato? I poveracci della città sempre compressi dal traffico e dalle loro utilitarie a metano mentre te ti puoi costruire una macchina pazza, con 5 marmitte che va a uranio e lanciarla a folle velocità sulle strade ghiacciate in cui non passa mai nessuno. L’invidia di quelli di città sarà totale.

 

2) Prova tutte le erbe officinali, magari ne trovi una allucinogena

tumblr_mt0ocn1yCo1sbfqbvo1_500 via

Già che stai in campagna, diventa pioniere delle sostanze psicotrope. Prova tutte le erbe che trovi nel campo. Magari qualcuna  è allucinogena e svolti l’inverno con dei trip micidiali. Se hai fortuna, puoi anche finire in un articolo di Vice. Alle brutte hai fatto un viaggio di quelli da raccontare ai nipoti.

 

1) Vai in città

anigif_optimized-14885-1439677180-4 via

Non morde mica, ci puoi anche andare ogni tanto in città. Magari scopri una nuova moda o dei nuovi locali che puoi importare nel tuo paesino, così poi sarai trattato da tutti come quello di città, e guardato subito con un misto di ammirazione e diffidenza.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >