Society
di Simone Stefanini 6 Giugno 2019

State usando il termine Millennial nel modo sbagliato

Dai TG ai social, tutti usano il termine Millennial per descrivere i giovani nati dopo il 2000, ma il termine significa tutt’altra cosa

Spesso, per fare quelli che sono aggiornati col mondo e stanno sempre al passo coi tempi, molti adulti usano a sproposito l’appellativo Millennial per descrivere i ragazzi nati dal 2000 in poi, i nativi digitali, quelli cresciuti a latte e iPhone, che hanno conosciuto più l’internet dei cartoni animati giapponesi in tv. Grave errore che commettono spesso e volentieri anche durante i TG nei servizi di costume o di attualità.

Vediamo di fare chiarezza una volta per tutte sulle tipologie di generazioni differenti: i Baby Boomer sono i nostri genitori o nonni, quelli nati dal 1945 al 1964, seguiti dalla Generazione X cioè gli zii simpatici, i fratelli maggiori, i genitori sempre in forma, quelli nati tra il 1965 e il 1977. Dal 1977 al 1983, nella nuova classificazione generazionale si trovano gli Xennial, una crasi tra la Generazione X e i Millennial che sono quelli nati tra il 1985 e il 2000. Ecco la verità: non i diciottenni ma i trentenni o poco meno. La generazione che spesso viene chiamata a sproposito Millennial è la Generazione Z o Centennial, conosciuta anche come iGen, Post-Millennial o Plurals, dei nati tra il 1995 e il 2012. Sono loro, quelli cresciuti col telefonino e il tablet sempre in mano alla ricerca del wi-fi, ma anche quelli che iniziano a pensare al futuro del pianeta.

I Millennial sono quelli della MTV Generation, che hanno visto sparire piano piano il mondo analogico e hanno assistito alla sostituzione digitale: i primi cellulari, l’internet 56k, la tv via cavo, i primi social media e Napster, quelli che hanno subito o cavalcato la rivoluzione della rete, che hanno subito la prima vera crisi finanziaria dal dopoguerra e che si sono scontrati con la sparizione del posto fisso e dei risparmi, ma anche quelli che hanno capito di doversi adattare a un mondo nuovo.

Ora che lo sapete, potete smetterla di usare il termine per descrivere una generazione del tutto diversa, quella dei nativi digitali su cui riponiamo tutte le migliori speranze e verso i quali sentiamo di scusarci per aver consegnato un mondo non esattamente idilliaco.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >