Tech
di Simone Stefanini 4 Settembre 2018

10 cose che facevi quando non esisteva ancora Google

Google compie 20 anni. Come facevamo prima del suo (quasi) monopolio sulla ricerca in internet?

Oggi Google compie 20 anni e noi lo diamo per scontato, un po’ come accade con tutte le multinazionali che governano la nostra vita di eterni consumatori. Con Google cerchiamo qualunque cosa ci passi per la mente, lo usciamo come browser internet, come smartphone, scarichiamo app e lo usiamo per un sacco di altre cose, compresa la risposta acida “Google” quando uno ci chiede una cosa sui social.

La società è stata fondata il 4 settembre del 1998 da Larry Page e Sergey Brin, che dal garage l’hanno resa un colosso da 110 miliardi di dollari il cui motore di ricerca è usato da 9 utenti su 10 (ma forse qualcosa in più).

Il nome Google deriva in realtà dalla parola Googol, inventata dal matematico Edward Kasner per definire un numero che ha un uno seguito da 100 zeri. Purtroppo il dominio Googol.com non era disponibile e venne cambiato in qualcosa di simile a livello fonetico.

Ok, tutto perfetto, ma ti ricordi come vivevi prima di Google?

 

 

1) Se volevi cercare qualunque cosa in internet dovevi rivolgerti ai motori di ricerca come AltaVista, Yahoo Directory o l’italianissimo Arianna. L’indicizzazione era molto meno rigorosa e senz’altro meno completa di Google, ma se ti diceva bene, invece di trovare quello che stavi cercando ti si apriva un mondo segreto pieno di magia e proibito.

2) Compravi libri, manuali, saggi, seguivi programmi tv, stavi attento a scuola, ti abbonavi alle riviste e ai quotidiani, facevi di tutto per rimanere al corrente sulle novità che accadevano nel mondo.

3) Guardavi il telegiornale e i programmi tv perché i tuoi nonni ti hanno sempre detto che se lo dice la televisione allora è vero.

4) Dopo il quattrocentesimo “Perché?”, tuo padre rispondeva Perché è così e basta.” (disponibile nella versione “Perché lo dico io.”) e te gli credevi ciecamentealtrimenti rischiavi pericolose ripercussioni.

5) L’Enciclopedia Britannica, la Treccani, la Garzanti, Conoscere, Il Grande Libro del, Ricerche, I Quindici. Ecco come facevi a sapere le cose prima di chiederle a Google.

 

 pennablu

 

6) Ti affidavi alle voci di quartiere che diventavano un gioco tipo Telefono senza fili, in cui un’informazione veniva capita male così tante volte da stravolgersi totalmente. Se capitavi in fondo alla fila ti precludevi la verità per sempre.

7) Ascoltavi i compagni di scuola più grandi che “sapevano” tutto sul sesso, col risultato di essere rimasto scioccato la prima volta che hai visto una ragazza nuda.

8) Le domande quelle importanti le facevi a Cioè, alla posta del cuore di qualche settimanale rosa e seguivi i consigli sconsiderati di qualche redattore annoiato.

9) Rotten.com. Prima di Google ci finivi a ogni ricerca casalinga, chissà poi perché. Partivi che volevi cercare una birreria a Potenza e tempo quattro click finivi per guardare i morti ammazzati male e poi non dormivi la notte.

10) Piero Angela. C’era prima di Google, ci sarà dopo Google e ogni volta che senti la sigla di Quark (L’aria sulla quarta corda di Bach) ti senti già più intelligente.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
13,76 €

Laconic Design LED Night Light

Item Type: Lighting Material: ABS Light Source: LED Luminous Flux: 20 LM (max) Current: 60-80 mA Voltage: 4.5 V , 3 x AAA Batteries Brightness: Max. 20 lumens Color Temperature: 3000K Operating Temperature: -10 to +40 degrees Celsius Sensing Distance: 3-5 m Size: 6.29 inch / 15.98 cm Features: No more searching around for a switch! This lamp will automatically turn on when motion is sensed and automatically turn off after a period of time. Features energy-efficient LEDs that deliver super-bright long-lasting illumination and with a daylight sensor installed the lights only activate in darkness saving the life of the battery! Package Includes: 1 x Night Light    
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
52,90 €

Kit da tavolo per trasformare lo smartphone in microscopio

Si chiama Blips Ultra Labkit, è un prodotto italiano e trasforma il tuo cellulare in un microscopio. Le lenti si applicano al cellulare velocemente con un adesivo. Il kit comprende anche delle lenti macro.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >