Tech
di Simone Stefanini 23 Settembre 2016

Buon compleanno Nintendo, la casa di tutti i nerd del mondo

Da Super a Pikachu, il GameBoy e la WII. Buon compleanno Nintendo e grazie di tutto.

nintendo icon gamesvillage - I personaggi dei giochi Nintendo

 

Se pensiamo alla Nintendo, ci vengono in mente gli anni ’80 e i videogiochi. E in effetti si parla di anni ’80, ma del XIX secolo: la Nintendo nasce 136 anni fa, il 23 settembre 1889, quando l’imprenditore giapponese Fusajiro Yamauchi avvia un’impresa dedicata alla produzione di carte da gioco Hanafuda.

Per battezzarla, Yamauchi tre antichi caratteri kanji: “nin–ten–do”, che significa “Lascia la fortuna al paradiso”

 

nintendo nintendo.wikia.com - Le carte Hanafuda di Super Mario, 2007

 

Nel 1977, anno del punk, la Nintendo produce i primi dispositivi elettronici per giocare da casa: TV Game 6 e TV Game 15. Negli anni ’80 è la volta dei coin-op, ovvero i videogame a gettoni della sala giochi: Super Mario Bros, Legend of Zelda, Donkey Kong e tutti gli altri che hanno cambiato il nostro approccio alla videoludica.

Le colonne sonore in 8 bit poi, sono dei veri capolavori digitali, che negli anni sono stati interpretati in ogni modo. Qui sotto, una versione orchestrale del celebre tema di Super Mario Bros.

 

Il GameBoy apre i 90s del Nintendo. Diventa il walkman dei videogame, tutti i teenager imparano a camminare e contemporaneamente guardare uno schermo, cosa che poi tornerà utile negli anni a venire con gli smartphone. Il suo aspetto è così iconico che ancora oggi viene riprodotto in ogni modo: il tavolo che diventa un GameBoy funzionante, il costume che vi permette di vestirvi come la famosa consolle portatile oppure vestirci vostro figlio piccolo. E per gli amanti dell’alcol? La fiaschetta che diventa una cartuccia di GameBoy, così passi da figo nerd mentre in realtà sei solo ubriaco.

E poi gli adesivi per far diventare i propri elettrodomestici dei GameBoy giganti, tipo questo frigo.

 

nintendo tumblr - Il GameBoy non è mai stato così poco portatile

 

Cosa sarebbe il mondo Nintendo senza Super Mario Bros e i due idraulici italoamericani che devono salvare la principessa? Della loro iconografia ne hanno di tutto, dalle coperte alle lampade. Qui sotto lo vediamo in un drammatico ritratto sopra il trono di vecchie consolle.

 

nintendo icon knowyourmeme - Mario of Thrones

 

Anche negli anni 2000 Nintendo piazza un grande colpo con la Wii, che avvicina (o riavvicina) al mondo dei videogiochi tanti che non erano mai entrati in contatto con una consolle. Il telecomando che devi tenere in mano mentre la muovi come un pazzo per controllare il tuo personaggio ha fatto più danni della grandine. Fatevi due risate nel prossimo rvm in cui alcuni giocatori spaccano facce oppure televisioni con il pericolosissimo aggeggio:

 

Per i più piccini, Nintendo è anche sinonimo di Pokemon, ma a noi non sono mai interessati granché, se togliamo l’inquietante parodia porno di cui abbiamo già fatto un report. Sappiamo solo che è uno dei più famosi costumi dei cosplayer, che collezionano dei fail allucinanti vestiti da Pikachu o da palla bicolore. Certo, Pokemon Go è stata una rivoluzione nell’ambito dei giochi con la realtà aumentata, arrivando a sfiorare l’ossessione e la psicosi, ma ora fortunatamente sembra rientrare nei ranghi.

 

nintendo icon cosenascoste - Disagio

 

Il migliore omaggio alla Nintendo comunque resta quello di Robin Williams, che ha chiamato sua figlia Zelda, come la principessa rapita nella celebre saga di videogame degli anni ’80. Guardando questa pubblicità del 2011 potrebbe scendervi una lacrimuccia. Tutto regolare, è caduta anche a noi.

 

 

Se volete rivivere l’esperienza dei migliori giochi Nintendo vintage, segnatevi questa data: 11 novembre 2016, l’anno in cui uscirà il Nintendo Classic Mini, con tutti i classici preinstallati, da Super Mario a Ghost ‘n Goblins, da Pac Man a Bubble Bobble. Sì, c’è anche Zelda. Da avere assolutamente!

ci_nintendoclassicminines_ps_announcement_ms7_image912w-680x420 db

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
9,23 €

Lampada luna 3D

Lascia entrare la luna nella tua camera. Questa bellissima lampada ti accompagnerà durante tutta la notte con una luce lunare. Fiorando la sua superficie, inoltre, sarà possibile modificare il suo colore. CARATTERISTICHE: Materiale: PLA Sorgente di luce: LED Tempo di ricarica: 2-4 ore Tempo di funzionamento: 8-10 ore Alimentazione: USB DC:5V /1A   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30 gg.    
13,76 €

Laconic Design LED Night Light

Item Type: Lighting Material: ABS Light Source: LED Luminous Flux: 20 LM (max) Current: 60-80 mA Voltage: 4.5 V , 3 x AAA Batteries Brightness: Max. 20 lumens Color Temperature: 3000K Operating Temperature: -10 to +40 degrees Celsius Sensing Distance: 3-5 m Size: 6.29 inch / 15.98 cm Features: No more searching around for a switch! This lamp will automatically turn on when motion is sensed and automatically turn off after a period of time. Features energy-efficient LEDs that deliver super-bright long-lasting illumination and with a daylight sensor installed the lights only activate in darkness saving the life of the battery! Package Includes: 1 x Night Light    
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
52,90 €

Kit da tavolo per trasformare lo smartphone in microscopio

Si chiama Blips Ultra Labkit, è un prodotto italiano e trasforma il tuo cellulare in un microscopio. Le lenti si applicano al cellulare velocemente con un adesivo. Il kit comprende anche delle lenti macro.
36,90 €

Orologio da tavolo vintage

Dal design minimal, l'orologio da tavolo con flip-page è perfetto per la tua scrivania, donando un tocco vintage al tuo studio o alla tua casa. CARATTERISTICHE: Dimensioni: 195mm x 170 millimetri Non include batterie Prodotto spedito dalla Cina, Stati Uniti o Repubblica Ceca. Tempi di consegna: 20/30 gg.
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >