Tech
di Mattia Nesto 24 Novembre 2016

Abbiamo provato il nuovo/vecchio Nintendo Classic Mini e non possiamo più farne a meno

Giocare al Nintendo Classic Mini è un po’ come assistere nuovamente alla nascita dei videogame

cattura

Uno passa l’intera vita ad essere sempre sul passo con le nuove uscite, ad acquistare la consolle più potente e a seguire passo passo gli sviluppatori di giochi più o meno indie. Poi un giorno ri-esce il Nintendo Classic Mini ed ecco scoprire di botto che “il passato è il nuovo futuro”. Curiosissimi abbiamo provato questa sciccheria. Di seguito i cinque punti per cui non possiamo già farne più a meno:

1) Vedere in diretta la nascita di una nuova (vecchia) era

È un po’ come essere lì a riprendere con un Super8 gli incerti passi di un Ichthyostega sulla terraferma (questo tetrapode è considerato il primo animale vertebrato ad essere in grado di vivere fuori dall’acqua). Già perché giocare con il Super Nintendo Mini significa toccare con mano l’alba del pianeta dei videogiochi, andando direttamente a provare la prima edizione di Super Mario oppure il primo capitolo di The Legend of Zelda. Avere a che fare con questi totem della cultura pop occidentale provoca un’emozione paragonabile alla scoperta dei resti di una civiltà perduta: che siano i templi dei khmer o le astronavi interstellari di Galaga fa poca differenza.

2) La difficoltà livello “Tana delle Tigri” 

ghosts-n-goblins-02

Una delle cose che maggiormente saltano all’evidenza dopo i primi, primissimi minuti di gioco è l’estrema difficoltà dei titoli. Non serve essere un videogiocatore avvezzo alle carneficine di Call of Duty o aver macinato caterve di reti con FIFA: basta provare, tanto per dire, Ghosts ‘n Goblin per essere eliminati da un gruppuscolo di zombie. Già perché l’estrema difficoltà di questi videogame è qualcosa di assolutamente fuori parametro per i titoli odierni. In più, come se non bastasse, quasi tutti  i giochi non presentano la possibilità di salvare la partita (coerentemente con quanto accadeva, naturalmente, nelle sale giochi anni Ottanta e Novanta) e quindi ogni morte vi costringerà a ricominciare da capo, anche se avrete quasi battuto il boss finale. Conviene armarsi di pazienza e di santi in Paradiso: finire un gioco sarà più arduo che sopravvivere nel covo della Tana delle Tigri.

3) Le colonne sonore

I giochi del Nintendo Classic Mini sono letteralmente un trionfo dei componimenti in midi, una sinfonia per 8-bit che vi trasporterà carne ed ossa verso un passato che forse non avete neppure vissuto. L’intro di Pac-Man, il gioco originale, è qualcosa di talmente identitario e riconoscibile da farvi venire l’immediata e un po’ folle nostalgia per il 1980. Ma anche per titoli molto meno famosi, come ad esempio Metroid o il (bellissimo) Kirby’s Adventure il discorso è analogo.

4) Retroterra VS Postmoderno

Certo che rifugiarsi nell’amore per il retrogaming è, da un certo punto di vista, abbastanza semplice. Sicuramente quando si ha a che fare con il primo capitolo di una delle saghe che più hanno segnato la nostra “cultura”, come Final Fantasy, l’emozione travalica un giudizio scevro dall’impatto sentimentale. Nonostante perciò oggi numerosi dei 30 titoli disponibile su questa consolle risultino quantomeno “indigesti” per una larga fetta di pubblico, essi mantengono quasi intatto un loro specifico fascino. Quindi, una volta tanto, non vergognatevi di essere tacciati di revisionismo o, peggio, di essere dei conservatori della prima ora.

5) Il tubo catodico

nesclassic_features_scrns_02-modes-0

Dopo circa 3 ore di gioco matto e disperatissimo tra amici, quasi per caso, curiosando tra il menu delle opzioni del Nintendo Mini, abbiamo scoperto il tasto “tubo catodico“. Un po’ sorpresi lo abbiamo selezionato e siamo stati letteralmente catapultati indietro nel tempo. Infatti i nostri occhi hanno potuto, diciamo così, riassaporare la mancanza di nitidezza, l’opacità diffusa, quella particolare patina di vecchio e consunto che il tubo catodico dava a tutte le immagini trasmesse, soprattutto se quelle immagini provenivano da videogiochi.  Ecco allora che ci sentiamo di poter affermare che giocare al Nintendo Mini senza questa opzione è un po’ come dire di amare il cinema e non aver mai visto Fitzcarraldo: uno non dev’essere appassionato di opera lirica per saper apprezzare il sublime sapore dell’utopia.  Proprio come diceva quel geniaccio di Thomas Stearns EliotNon smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta“.

(Si ringrazia Gianandrea Diano per essersi prestato come cavia)

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
52,90 €

Kit da tavolo per trasformare lo smartphone in microscopio

Si chiama Blips Ultra Labkit, è un prodotto italiano e trasforma il tuo cellulare in un microscopio. Le lenti si applicano al cellulare velocemente con un adesivo. Il kit comprende anche delle lenti macro.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
13,76 €

Laconic Design LED Night Light

Item Type: Lighting Material: ABS Light Source: LED Luminous Flux: 20 LM (max) Current: 60-80 mA Voltage: 4.5 V , 3 x AAA Batteries Brightness: Max. 20 lumens Color Temperature: 3000K Operating Temperature: -10 to +40 degrees Celsius Sensing Distance: 3-5 m Size: 6.29 inch / 15.98 cm Features: No more searching around for a switch! This lamp will automatically turn on when motion is sensed and automatically turn off after a period of time. Features energy-efficient LEDs that deliver super-bright long-lasting illumination and with a daylight sensor installed the lights only activate in darkness saving the life of the battery! Package Includes: 1 x Night Light    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >