TV e Cinema
di Marco Villa 29 Aprile 2016

Alicia Vikander sarà la nuova Lara Croft e noi siamo molto contenti

L’androide di “Ex Machina” entra definitivamente nel giro delle attrici più importanti e influenti di Hollywood

tomb-raider-alicia-vikander

 

Torna Tomb Raider al cinema e questo si sapeva. Dopo la pubblicazione del nuovo capitolo nella saga dei videogame dell’archeologa sexy, avvenuta nel 2013, è giunto il momento di rinverdire i fasti anche della saga cinematografica.

Questo il pensiero che hanno avuto alla Warner Bros, dopo l’enorme successo dell’ultimo videogioco. Del resto, i precedenti film con protagonista Lara Croft erano andati benissimo, con oltre 400 milioni di dollari incassati.

Naturale, quindi, pensare al terzo film della saga, dopo le pellicole del 2001 e 2003. E qui entra in gioco l’elemento più importante: la protagonista. Già, perché Angelina Jolie ormai fa tutt’altro e anche il fattore anagrafico non è dalla sua.

 

vikander

 

Così è partito il casting della nuova Lara Croft e in finale sono arrivate le due attrici del momento: Daisy Ridley, ovvero Rey nell’ultimo Star Wars e Alicia Vikander, fresco premio Oscar come attrice non protagonista per The Danish Girl e già ammirata in Ex Machina.

Contro ogni pronostico, l’ha spuntata Alicia Vikander, pronta così a cambiare drasticamente genere dopo il drammone di Tom Hooper. Un cambio di rotta confermato anche dalla partecipazione a Bourne 5, nuovo titolo dedicato all’agente segreto interpretato da Matt Damon. Per compensare tutta questa botta di energia, arriverà poi in sala con Tulip Fever, film in costume ambientato in Olanda all’inizio del XVIII secolo.

Ruoli importanti e molto diversi tra loro, l’occasione perfetta per entrare definitivamente nel giro delle attrici più importanti e influenti di Hollywood. Vikander ha già dimostrato di essere bravissima. Sulla sua bellezza, invece, non c’è nemmeno bisogno di dire nulla.

 

ex-machina-alicia-vikander

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >