TV e Cinema
di Silvia Rossi 22 Settembre 2015

Ecco perché Inside Out è un capolavoro (e fa piangere tutti)

Il nuovo film Pixar sta riscuotendo unanime successo di incassi e critica. Proviamo a capire i suoi segreti

inside out  Un’immagine dal film

 

Se non sapete fare i conti con le vostre emozioni andate al cinema a vedere Inside Out.
Il nuovo lungometraggio della
Disney Pixar, diretto da Pete Docter (Up, Monsters & Co.), che nel primo week-end di programmazione italiana ha raggiunto un incasso record di 6,5 milioni di Euro, che va ad aggiungersi al box office internazionale di oltre 761 milioni USD, è perfetto per tornare bambini e ricordarsi dell’importanza dei sentimenti. Che detta così sembra facile…

Ne hanno scritto tutti e la parola più usata per definire il film è capolavoro. Che siate d’accordo o meno con questa definizione poco importa, quello che invece dovete sapere è che probabilmente piangerete un sacco, ma riderete anche moltissimo.

Conoscerete Riley, la protagonista, sin dalla nascita. Riley è una bimba gioiosa, con un papà e una mamma amorevoli, divertenti e comprensivi. Sarete immediatamente catapultati nel quartier generale delle Emozioni, dove Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto convivono e contribuiscono a organizzare perfettamente le giornate. Da qui controllerete le varie isole della felicità di Riley: quella della famiglia, della stupidera, dell’amicizia e dell’hockey (lo sport preferito della bimba) costruite perfettamente grazie ai ricordi base che hanno formato la personalità di Riley. Tutto andrà bene fino a che la famiglia si trasferirà dal Minnesota a San Francisco. E da lì il meccanismo delle emozioni andrà in tilt. Gioia e Tristezza finiranno perdute nella mente di Riley senza avere più la possibilità di interagire con le altre emozioni per rendere nuovamente felice la protagonista. Dovranno vedersela con la memoria a lungo termine, l’immaginazione (che risulterà fondamentale), il pensiero astratto, il subconscio e gli “omini aspirapolvere” del scordatelo, cercando di evitare il pericolosissimo burrone dove si rischia di essere dimenticati per sempre.

 

 

I fazzoletti inizierete a tirarli fuori proprio quando tutto sembrerà perduto e Riley sembrerà destinata a essere infelice. A commuovervi per primo è l’amico immaginario della bambina che ha la forma di un elefante fatto di zucchero filato con la coda da gatto e velleità da delfino… è immaginario, non stupitevi. Sarà lui a dare il messaggio più forte dell’intero film.

Regola numero 1: essere generosi. Piangerete quando Gioia dirà: “C’è sempre un modo per cambiare le cose”. E probabilmente presi dallo slancio, una volta usciti dal cinema sarete un po’ più positivi, ottimisti e desiderosi di cambiare anche una piccolissima cosa che non vi sta bene.
Regola numero 2:
pensare positivo. Piangerete perché inevitabilmente vi verranno in mente i vostri ricordi più belli, o quelli perduti. Capirete perché siete “fatti così”, perché quei geniacci della Disney Pixar vi sottolineeranno che la famiglia è tutto e primi anni di vita sono quelli che formano la personalità di un essere umano.
Regola numero 3 (per i genitori o gli aspiranti tali):
lasciate liberi i vostri bambini di essere quello che desiderano essere. Piangerete perché tornerete a prendere coscienza che viversi le emozioni, tutte, compresa la Tristezza, non nasconderle, non soffocarle è fondamentale. Ogni sensazione è utile a un’altra nell’innescare le diverse reazioni della mente umana.
Regola numero 4:
lasciatevi andare. Insomma Inside Out è meglio di una seduta di psicanalisi, al costo di un biglietto del cinema.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >