TV e Cinema
di Eva Cabras 12 Dicembre 2018

10 film di Natale che non ti aspetti

Basta con Una poltrona per due: vi consigliamo 10 film che non vi aspettate, da guardare sotto l’albero

Film di natale

Quanto siete stufi di vedere Una poltrona per due o Mamma ho perso l’aereo ogni santissimo Natale? Nella vita sembrano esserci poche certezze: la morte, le tasse e i soliti quattro film della programmazione classica nel periodo delle festività. Ogni Natale è la stessa storia, come se i pranzi in famiglia, la depressione stagionale, le abbuffate e il clima impazzito non dessero già abbastanza problemi. Quest’anno diciamo basta, perché di Natale si parla in tantissimi film, dagli horror alle pellicole d’autore, senza necessariamente doversi sorbire la sagra dei buoni sentimenti e le solite epopee familiari dai risvolti comici.

Se fate attenzione, vedrete che molti dei vostri film del cuore sono film di Natale tanto quanto Love Actually, oppure troverete l’occasione perfetta per guardare qualcosa che avete messo nel dimenticatoio. C’è tutto un universo dietro Il Miracolo della 34esima strada e con questa sorprendente lista ne avrete la prova inconfutabile.

 

Fanny e Alexander – 1982

A Natale non vale solo la commedia, mettiamolo subito in chiaro. Il maestro svedese Ingmar Bergman parte dalla celebrazione delle festività per accompagnare poi i suoi protagonisti nelle difficoltà del disincanto, contrastabile soltanto con la forza della fantasia.

 

Brazil – 1985

Prima che la distopia diventasse argomento di normale conversazione, Terry Gilliam aveva visto il mondo con gli occhi gelidi di una burocrazia tirannica. Nel film ci sono diretti e numerosi riferimenti al Natale, ma scordatevi la morale edificante e le frasi da cioccolatino.

 

Die Hard – Trappola di cristallo – 1988

Se non volete correre il rischio di addormentarvi nel torpore post-pranzo, sparatevi il primo capitolo della saga di Die Hard. Cosa c’entrerà mai Die Hard con i film di Natale? Soltanto l’inizio di tutto, quando Hans Gruber e la sua banda fanno irruzione nel grattacielo da rapinare durante il party natalizio in ufficio.

 

Edward Mani di Forbice – 1990

Una moderata dose di romanticismo sta bene anche a Natale, in uno dei lavori più perfetti di Tim Burton. Ci sono Johnny Depp, Winona Ryder, la neve e l’amore immortale di una creatura che immagina la propria bella danzare tra i fiocchi bianchi ogni singolo inverno.

 

Batman Returns – 1992

Uno dei cattivi più straordinari della cinematografia su Batman è nato nel periodo natalizio, pur non considerandone lo spirito gioioso. Trattasi di Pinguino, star assoluta del secondo film girato da Burton sull’uomo pipistrello, nel quale mette a ferro e fuoco Gotham insieme alla Catwoman di Michelle Pfeiffer.

 

8 donne e un mistero – 2002

La commedia noir di François Ozon si cimenta in un giallo natalizio dai mille colpi di scena. Colorato, musicale, irriverente, dal cast abbagliante, dove brillano tre dive assolute del cinema francese: Catherine Deneuve, Fanny Ardant e Isabelle Huppert.

 

Mean Girls – 2004

Ogni occasione è buona per rivedere Mean Girls, guilty pleasure senza tempo con una giovanissima Lindsay Lohan alle prese con la popolarità al liceo. Pensate sia troppo vanesio per i vostri pomeriggi natalizi? La sceneggiatura è della divina Tina Fey, eccovi serviti.

 

Kiss Kiss Bang Bang – 2005

Dalle parti del noir con incursioni nella commedia cinica, l’esordio alla regia di Shane Black porta Robert Downey Jr. nelle vesti di un criminale in fuga durante le feste. Si fingerà un attore e verrà affiancato a un partner improbabile, come nella migliore delle tradizioni.

 

Silent Night – 2012

Una volta messi a letto bambini e anziani dal cuore debole, potrete finalmente dare sfogo alla vostra sete di sangue natalizia. Per convincervi della sua validità basterà un solo dettaglio: questo Babbo Natale ha un lanciafiamme.

 

Sballati per le feste – 2015

Spazio alla goliardia, ma con un velo di tristezza, per la commedia diretta da Jonathan Levine. Un trio di amici festeggia la vigilia di Natale come ogni anno, tra gli eccessi più devastanti. Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen e Anthony Mackie forniranno la dose minima raccomandata di maglioni orribili a tema.

 

BONUS: Gremlins – 1984

Basta questa scena, no?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >