TV e Cinema
di Gabriele Ferraresi 17 Dicembre 2016

“Follow the paintings”, il documentario che racconta come la criminalità sfrutta l’arte

Anonimato, lusso, segretezza: un documentario mostra il “dietro la tela” e come le organizzazioni criminali usino il mercato dell’arte per riciclare denaro sporco

 

Follow the money. Segui i soldi, e di solito troverai quello che stai cercando: è una buona regola in ogni inchiesta giornalistica. Ma succede anche che i soldi, nel 2016, non siano più il modo migliore per trasferire valore. Troppo tracciabili. Molto meglio le opere d’arte: per cui Follow the paintings, segui i dipinti. È questo il titolo del documentario di Francesca Sironi, Alberto Gottardo e Paolo Fantauzzi – con le musiche originali di IOSONOUNCANE – che andrà in onda domenica 18 dicembre alle 23.15 in contemporanea su Sky Arte, SkyTg24 e Sky Atlantic.

Noi di Dailybest abbiamo visto in anteprima Follow the paintings, ed è molto ben fatto, è da vedere. Ed è ben fatto oltre che dal punto di vista del contenuto giornalistico anche per quel che riguarda le scelte di regia e la fotografia, due aspetti più curati rispetto allo standard che siamo abituati a vedere in Italia per video inchieste analoghe.

 

 

Ma che cosa racconterà Follow the paintings?

Di come il mercato dell’arte globale, muovendo ogni anno circa 58 miliardi di euro in transazioni, sia diventato anche uno strumento efficace per le organizzazioni criminali, sopratutto in caso ci sia la necessità di riciclare denaro sporco. Un aspetto che Follow the paintings “esplora per la prima volta attraverso due casi concreti. Il primo riguarda le tracce che legano la criminalità romana, l’eversione nera e l’arte contemporanea, in particolare nella figura di Gennaro Mokbel, per arrivare a Massimo Carminati. Fra regali e “regole del gioco”, offshore e grandi inaugurazioni. Spiegati grazie a testimoni diretti e documenti esclusivi. Il secondo riguarda gli utili della ‘ndrangheta a Milano riciclati sfruttando tele seicentesche“.

 

 

Anche nelle inchieste giudiziarie il tema centrale di Follow the paintings, il riciclaggio di denaro sporco tramite le opere d’arte è un aspetto poco approfondito, per cui il nostro è stato un lavoro di inchiesta puro” spiega Francesca Sironi, autrice e regista del documentario.

Ma quali sono i motivi per cui l’arte piace alla criminalità organizzata? “Ci sono almeno tre motivi per cui il mercato dell’arte è interessante per le organizzazioni criminali – continua Francesca Sironi – il primo è il valore delle opere, che è stabilito in maniera sì complessa, ma è anche facilmente manipolabile, si può fare sollevare o far crollare. Il secondo aspetto che piace alla criminalità sono le transazioni molto riservate, quello dell’arte è un ambiente molto protettivo. Infine c’è anche un aspetto logistico: ovvero la possibilità di trasportare e stoccare facilmente opere del valore di milioni di euro“.

In Follow the paintings vedremo così in che modo le grandi organizzazioni criminali utilizzino il mercato dell’arte, con le voci di “attori del mercato ed esperti in tutta Europa. Affrontando i nodi delle perizie, dei pagamenti. Delle valutazioni. Le loro risposte sono attraversate da immagini che aprono ai “dietro la tela” del settore“.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >