TV e Cinema
di Eva Cabras 3 Ottobre 2017

Il gioco di Gerald, il matrimonio perfetto tra Netflix e Stephen King

Una storia claustrofobica che si svolge tutta nella camera da letto in cui è ammanettata una donna

Mentre in Italia stiamo ancora aspettando di vedere It, il film di Andres Muschietti basato sul capolavoro di Stephen King, arriva in sordina su Netflix un altro adattamento del multiverso di SK: Il gioco di Gerald. Dopo le cocenti delusioni avute con la serie tv The Mist e con il lungometraggio La Torre Nera, la versione filmica del libro datato 1992 costituisce una botta di vita niente male. Ottimi attori, ottimo script, ottima gestione della tensione, il tutto tenuto insieme dalla regia di Mike Flanagan. Se King sostiene di amarlo potete fidarvi, almeno stavolta.

Il film racconta della fuga romantica di Jesse e del marito Gerald, alla ricerca di un’intimità sessuale perduta. I due scelgono un cottage sul lago, appartato e silenzioso, ma sin dalle prime immagini, disseminate di strategici indizi, riusciamo a percepire che il romanticismo non avrà lunga vita. La coppia è alienata dall’impotenza di Gerald, curata a colpi di Viagra e, sorpresa, dalle fantasie di stupro che l’uomo ha in mente di concretizzare sulla moglie. Ammanettata al letto, Jesse si sente immediatamente a disagio e comincia a dissotterrare i segnali di un trauma sepolto nel passato. Quando Gerald sarà colto da un infarto, Jesse si ritroverà sola ad affrontare lo scorrere del tempo, la disidratazione e i mostri generati dalla sua mente sotto stress.

 

 

Il punto forte di Il gioco di Gerald sta proprio nel labirinto di proiezioni della mente che la protagonista creerà per non impazzire. Senso di colpa, istinto di sopravvivenza e paranoia prendono corpo, alternandosi in un mix tra sogni, allucinazioni e ricordi. Le interpretazioni di Carla Gugino e Bruce Greenwood mantengono la qualità della recitazione a livelli altissimi, aggiungendo valore a un thriller che gestisce la tensione in maniera eccellente. Non mancano momenti genuinamente ansiogeni con brevi attimi di paura, cortesemente concessi dal background horror di Flanagan, già regista di Oculus, Somnia, Il terrore del silenzio e Ouija – Le origini del male.

 

 

Come sta andando, quindi, la corsa all’adattamento kinghiano? Facciamo un riepilogo. Per il cinema abbiamo La Torre Nera (male malissimo), It (campione d’incassi record) e Il gioco di Gerald (benone), mentre per la tv abbiamo The Mist (abominio) e Mr. Mercedes (molto bene). In futuro su grande schermo ci aspettano il nuovo Children of the corn, 1922 e il secondo capitolo di It, più l’allettantissima serie Castle Rock, che promette di contenere tutto l’universo di SK. Poteva andarci peggio.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >