jean claude van damme
TV e Cinema
di Simone Stefanini 18 Ottobre 2016

Tanti auguri a Jean-Claude Van Damme e al suo calcio volante

Sguardo fisso e spaccata volante

van-dammex dailymotion - Bloodsport

 

Oggi Jean-Claude Van Damme compie 56 anni. Il suo vero nome  scommettiamo non lo ricorda nemmeno lui. Trattasi di Jean-Claude Camille François Van Varenberg,  nato il 18 ottobre 1961 a Berchem-Sainte-Agathe, in Belgio, dove all’età di dieci anni inizia a praticare arti marziali. Il karate lo porta lontano: nel 1982 decide di partire con un amico – Michel Qissi – alla volta degli Stati Uniti. Destinazione: Hollywood. Come in ogni favola che si rispetti Jean Claude Van Damme, per gli amici JCVD, prima di spezzare tibie (sullo schermo) a suon di calci volanti deve adattarsi ai lavori più disparati: autista, fattorino, cameriere.

giphy-126

 

In seguito, riesce a farsi notare dal cinema d’azione che conta e finalmente spacca tutto con alcuni dei film picchiaduro che ci hanno fatto gasare di più negli anni ’80: Kickboxer – Il nuovo guerriero del 1989, Lionheart – Scommessa vincente del 1990, Colpi proibiti sempre del 1990 e Double Impact – La vendetta finale del 1991.

In seguito arrivano produzioni più ambiziose Timecop – Indagine dal futuro del 1994, e lo sfortunato Street Fighter – Sfida finale, sempre 1994, funestato dalla morte poco dopo il termine delle riprese di Raul Julia. Dopo un test dietro alla macchina da presa – La prova, del 1996 – nel 1997 Van Damme gira una pellicola passata alla storia come una delle più involontariamente comiche di fine anni novanta: Double Team – Gioco Di Squadra, insieme al cestista icona Dennis Rodman. Un film bruttissimo.

giphy2

 

Di Jean-Claude Van Damme ricordiamo alcune particolarità: la fissità preoccupante dello sguardo, che non ha ma cambiato espressione nemmeno per errore, l’abbondanza di acconciatura mullet durante gli anni 80, la spaccata che solo lui riesce a fare e che diventa il suo marchio di fabbrica.

 

Negli ultimi anni lo abbiamo visto recitare nei panni del cattivo in quella meraviglia di film che è I Mercenari 2, insieme ad alcuni dei suoi colleghi più fighi: Sylvester Stallone, Bruce Willis, Arnold Schwarzenegger e pure sua maestà Chuck Norris.

 

Nonostante la foto qui sotto raggiunga livelli di perversione rari, non potevamo non mostrarvi un altro lato del poliedrico carattere di Van-Damme: quello in cui ama fare da modello  coi cuccioli di cane.

Una immagine di perversione rara cloudpix - Una immagine di perversione rara

 

Scherzi a parte, amiamo Van Damme per tutte quelle botte che ha dato in gioventù, perché è uno dei pochi attori di film d’azione ad avere una vera carriera di lottatore di arti marziali alle spalle, perché in Italia, dopo il suo film Kickboxer, tutti hanno smesso di fare boxe per essere Rocky e hanno iniziato a dare calci alti due metri per essere Van Damme.

van-damme radikal.ru

 

Vista la ritrovata notorietà, quest’anno è stato realizzato il remake del suo film più famoso, Kickboxer: Vengeance. Questa volta il nostro non è il protagonista ma fa una piccola e rilevante particina. Siamo comunque convinti che se volesse, spaccherebbe il deretano a tutti i giovani che vogliono rubargli il mestiere.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >