La petizione per rifare da capo l’ultima stagione di Game of Thrones è una sciocchezza

C’è una petizione online a cui stanno aderendo centinaia di migliaia di fan delusi dall’ultima stagione di Game of Thrones

Su Change.org, spesso si trovano petizioni di raro imbarazzo e di impossibile realizzazione. Una fra le tante, che sta facendo parlare di sé in questi giorni è quella dal titolo emblematico, che non necessita neanche di traduzione: Remake Game of Thrones Season 8 with competent writers.

Visto il malcontento generato dall’andazzo di questa ultima stagione, molti fan stanno firmando la petizione (al momento sono arrivati a 262.925 su 300.000, quindi non proprio noccioline, ma tutto l’impianto polemico si basa sull’assurdo, perché è chiaro come il cuore di Sam Tarly che neanche se firmassero 7 miliardi di persone, la HBO metterebbe in produzione un multiverso GoT in cui la storia finisce in maniera diversa, tanto più che non sappiamo ancora come finirà.

 bored panda

Gli autori della petizione scrivono: David Benioff e D.B. Weiss hanno dato prova della loro incompetenza come sceneggiatori , quando non hanno più avuto materiale dai libri (di George R. R. Martin) da cui attingere. Questo è un pensiero comune, in realtà, a molti fan della serie, a quelli che erano in pari con la saga bibliografica e a quelli che in 8 (in realtà 9) anni si sono talmente ossessionati dai personaggi da crederli veri, reali, quasi di famiglia.

Bassi voti sui siti di critica, genitori imbarazzati per aver chiamato la figlia Khaleesi o Daenerys, gente innamorata delle star di GoT da risultare poco lucida e, tra casi umani e varie ed eventuali, un gran numero di fan semplici, che hanno segnalato la troppa velocità nella chiusura della serie, alcune scelte definite scellerate di gestione dei personaggi e una generica perdita del fascino, del mistero e dell’anima della serie. Ok, ognuno ha diritto ad una propria opinione finché non lede l’altrui libertà, ma la petizione è un’assurdità, perché, di base, è inutile.

Certo, un quarto di milione di persone fa effetto, ma per assurdo, una volta andata in porto la petizione, a chi fai riscrivere l’ottava stagione? Come fai a mettere insieme tutte le più svariate teorie dei fan, ogni tipo di scioglimento del mistero (ce ne sono centinaia tutti diversi) per creare un finale che possa soddisfare tutti? Non è umanamente possibile ed è proprio questo il bello di GoT: è divisiva, da sempre. Sceglie percorsi poco battuti dalle altre serie, ha il coraggio di andare controcorrente e difficilmente si piega al fan service. Paradossalmente, è la scelta più fan service di tutte, l’amore tra Jon e Dany e le successive scelte, che ha fatto registrare drastici cali qualitativi di scrittura, creando una certa bidimensionalità di personaggi sfaccettati, così come certe dipartite di altri personaggi cardine.

Opinioni: tutti hanno diritto a una, nessuno ha la verità in mano e, in ogni caso, una produzione è così com’è sullo schermo, pensare seriamente di essere in grado di fare meglio dei professionisti significa, il più delle volte, sovrastimare le proprie capacità. Game of Thrones sta per finire e ci aspettiamo  di tutto, dalla cocente delusione all’esaltazione con una certezza: Westeros, la passione che ha generato insieme ai dibattiti, alle polemiche del giorno dopo, ci mancherà tantissimo.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >