TV e Cinema
di Simone Stefanini 25 Gennaio 2017

Perché le 14 nomination agli Oscar per La La Land sono sacrosante

Il musical di Damien Chazelle con Emma Stone e Ryan Gosling è molto più contemporaneo di quanto sembri a prima vista, ed è realizzato perfettamente

ATTENZIONE, CONTIENE SPOILER PUR NON ESSENDO ESATTAMENTE UN GIALLO

La La Land è già entrato di diritto nella storia degli Academy Awards con ben 14 candidature agli Oscar 2017. Solo Eva contro Eva e Titanic hanno raggiunto lo stesso numero di nomination. Ma il musical di Damien Chazelle si merita tutto questo clamore?

Per noi la risposta a questa insidiosa domanda è sì, partendo dalla nomination più ambita, quella per miglior film. In un’epoca in cui Hollywood soffre un periodo di profonda crisi creativa, attingere a piene mani dal periodo d’oro dei musical americani, dei film con Gene Kelly o Julie Andrews, per mettere in scena una storia contemporanea di relazioni, aspettative, sogni e problematiche lavorative, ci sembra proprio un’idea riuscita.

 

 

Il film fa il pieno dell’estetica anni ’50 e ’60 per negare la sua sostanza durante la narrazione. Diventa così un anti musical o meglio un musical contemporaneo, che ai buoni sentimenti ad ogni costo preferisce una storia più attinente alla realtà. Ok, l’aspirante attrice e il pianista jazz non sono esattamente  due professioni nelle quali si riconoscono tutti, ma la cassiera di un fast food e il poveraccio che suona nei bar le canzoni di Natale ben di più, con tutte le frustrazioni che ciò comporta.

Inizia come una commedia brillante, coi canti e i balli. Finisce con la più dolorosa delle ripartenze, quel one, two, three, four che spegne il sogno per sempre e che accende i riflettori sulla vita vera, fatta di scelte sofferte e di magoni difficili da ingoiare.  Ci mostra ciò che sarebbe potuto succedere, ma anche ciò che è e alla fine ci fa accettare l’unica opzione disponibile.

 

 

La nomination per la miglior regia è telefonatissima, perché La La Land è girato in modo splendido. Damien Chazelle ha già vinto l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale con Whiplash (2014) e potrebbe davvero diventare un nome da storia del cinema.  Per La La Land ha realizzato dei piani sequenza lunghi interi minuti, proprio come nella coreografia dei titoli d’apertura.

Le scene oniriche fanno sognare sul serio, quelle reali spesso sono molto crude, ma tutto alla fine risulta organico. Questo grazie anche a scenografia, costumi, montaggio e sonoro perfetti,  che infatti hanno tutti la loro bella nomination , così come la sceneggiatura originale, sempre di Chazelle. Mica facile parlare del contrasto tra amore, arte e portafogli sempre vuoto, per poi mettere in scena delusioni, vita di merda e rimpianti totali in un film che non risulta mai opprimente.

 

 

Emma Stone e Ryan Gosling poi sono una coppia sullo schermo perfetta e meritano ampiamente le rispettive nomination come migliori attori protagonisti. Lei col suo personaggio di ragazza nevrotica, sarcastica ed emotiva, lui sempre posato, monoespressivo ma comunque molto comunicativo. Bravi anche a cantare, ma questo lo sapevamo già. Emma ha partecipato a un sacco di trasmissioni tv e video in cui ha cantato per farsi due risate e ha anche cantato nel musical teatrale Cabaret, mentre Ryan ha composto, suonato e cantato nel suo progetto musicale indie chiamato Dead Man’s Bones. Insieme, semplicemente meravigliosi.

Veniamo alle canzoni, le false protagoniste del musical. False perché sono un ottimo specchietto per le allodole per condurre il pubblico al cinema e poi fargli godere una storia di sostanza che starebbe in piedi anche senza di loro. Proprio per questo motivo diventano importanti, perché abbelliscono senza togliere niente. Le canzoni scritte da Benj Pasek e Justin Paul e musicate da  Justin Hurwitz, compagno di Chazelle all’Università di Harvard, sono deliziose perché prendono di mira proprio i cliché tipici delle canzoni da musical, tutte buoni sentimenti e diabete.

 

Due i pezzi nominati, City of Stars e Audition, ma per noi Lovely Night con litigata e balletto svogliato resta la numero uno. Lode anche all’interpretazione sopraffina del classico Take On Me degli A-Ha alla festa anni ’80 in cui suona la cover band con Gosling.

Per il resto, chi di voi rinuncerebbe alla sicurezza con coniuge e prole per tornare al primo amore, romantico oltre ogni dire ma anche senza speranza sul piano pratico? No, non nei sogni, stiamo parlando della vita vera, quella in cui è ambientato La La Land.

 

 

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >