TV e Cinema
di Eva Cabras 21 Settembre 2018

Tutti i film per i quali Bill Murray avrebbe dovuto vincere l’Oscar

Sul serio? Niente neanche stavolta?

Dov’è il maledetto Oscar per Bill Murray?“. Il mondo si merita una spiegazione che valga l’attesa, perché al momento c’è solo puzzo di ostracismo. Le occasioni per premiare il signor Murray non sono certo mancate nel corso degli anni, ma l’Academy, oltre alla pura interpretazione, valuta anche la presenza e il coinvolgimento nelle attività collaterali del film e negli eventi mondani di Hollywood. In più, i giurati, hanno una spiccata predilezione per gli attori che interpretano gente malata di brutto.

giphy

Ora, secondo voi quanto avrà partecipato Bill Murray agli eventi social? Quanto sarà stato presente a tutte le pallose serate di beneficenza, ai galà, alle festa organizzate dalla scena hollywoodiana? La risposta è chiara e infatti sul camino di Bill non c’è ancora nessun Premio Oscar. Ecco tutte le occasioni perse dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences per incoronare vincitore uno dei migliori attori in circolazione, guardate e piangete.

 

S.O.S Fantasmi. Rivisitazione pop-contemporanea del Canto di Natale di Charles Dickens, con Bill Murray nei panni di Scrooge versione produttore televisivo. Il plot sarà anche non originale, ma l’interpretazione dell’avaro, misero, solo e misantropo è la specialità di Murray, già dal 1988.

Bill1

 

 

Ricomincio da Capo. Se non avete mai visto questo film siete delle brutte persone e vi siete privati per anni della gioia di vedere Bill Murray in compagnia di un’enorme marmotta. Il film è di quelli carini, con il personaggio che si auto-aiuta ad aiutare, ma Murray è strepitoso, stralunato e nevrotico. Proprio come piace a noi.

Bill2

 

 

Le avventure acquatiche di Steve Zissou. Bill Murray e Wes Anderson sono una di quelle coppie di cui vorreste avere una foto per incorniciarla e tenerla accanto al letto. Dalla loro sinergia nel 2004 è nato questo film, un omaggio parodia a Jacques Cousteau e alla tradizione della narrativa marittima di Hemingway.

Bill3

 

 

Broken Flowers. Adesso entriamo nel vivo della carriera di Bill Murray con i tre film che senza ombra di dubbio avrebbero dovuto ricevere un Premio Oscar. Sono seri, tristi, parlano d’amore e di cambiamento umano. Ma cosa volevano di più?

Bill4

 

 

Lost in Translation. Capolavoro assoluto di mestizia, incomunicabilità e mal di vivere. Un amore delicato ed eterno che vive per sempre nella sua impossibilità di espressione. Agli Oscar 2004 il premio è andato a Sean Penn per Mystic River, film meraviglioso ma ce la siamo legata al dito.

Bill5

 

 

St. Vincent. Lo scandalo definitivo, neanche nominato agli Oscar 2015 per questa perla di film dove Bill Murray è lo scorbutico dal cuore tenero. Si fanno dei pianti che non finiscono più, ma ancora una volta niente applausi. Non smettere mai di provarci Bill.

Bill6

 

 

Ma cosa ne penserà realmente Bill di questo scempio?

bill-murray

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >