TV e Cinema
di Simone Stefanini 4 novembre 2016

Piper è lo splendido corto della Pixar che ci insegna a non aver paura

In soli sei minuti è raccolta la storia di un piovanello che vince le proprie paure per diventare grande

http://www.dailymotion.com/video/x500hyf_piper-pixar_news

Quello che vedete qui sopra è il cortometraggio proiettato prima del film Pixar Alla ricerca di Dory, seguito del fortunato Alla ricerca di NemoIl filmato è stato scritto da Alan Barillaro, il supervisore alle animazioni della Pixar, e racconta le prime ore di vita di un piccolo piovanello, un uccello simile al gabbiano che è solito procurarsi il proprio cibo cacciando in mare.

Piper, questo è il nome del piccolo, si avvicina fiducioso alle onde ma quelle lo travolgono e lui ne rimane traumatizzato al punto da non volersi più avvicinare all’acqua, nonostante sua madre provi in ogni modo a dissuaderlo.

Mentre tenta di nascondersi però trova tre piccoli paguri che involontariamente gli insegnano ad affrontare le onde senza paura.

Una lezione trasversale che ha incantato il pubblico al cinema, formato prevalentemente dai genitori con i propri figli. La meraviglia della scoperta e dell’indipendenza si ottiene solo sconfiggendo le proprie paure, grazie anche all’aiuto prezioso degli amici e della famiglia.

Tutto questo bagaglio di buoni sentimenti racchiuso in sei minuti, grazie a un’animazione splendida e alle meravigliose musiche di Adrian Belew, storico membro dei King Crimson.

 

Piper, il corto Pixar pixar post

 

CORRELATI >