TV e Cinema
di Mattia Nesto 9 Maggio 2017

30 anni fa usciva Professione Vacanze, il telefilm definitivo sulle ferie degli italiani

 TripAdvisor Via

 

Scriveva Massimo Nava su Il Corriere della Sera del 6 agosto 2001: “Balbec-Cabourg non è un paese o un lungomare, bensì un luogo dell’ anima, un paesaggio proustiano, fatto d’ immagini e del riflesso che queste immagini hanno su emozioni e sul ricordo delle emozioni“. Il giornalista analizzava nel suo pezzo il villaggio normanno di Cabourg da cui, ad inizio Novecento, il buon Marcel Proust trasse grande ispirazione per delineare Balbec, l’ineffabile località di vacanza balneare centrale ne All’ombra delle fanciulle in fiore, il secondo volume della titanica opera Alla ricerca del tempo perduto. Allo stesso modo del grande scrittore francese anche l’Italia ha conosciuto un luogo del cuore per le vacanze: stiamo parlando del villaggio turistico di Cala Corvino, a Bitonto, in Puglia, il set dove è stato ambientato Professione Vacanze, la serie definitiva sulle ferie del Belpaese.

 

 YouTube Via

 

La serie tv, trasmessa nella primavera del 1987 su Italia 1 per la regia di Vittorio De Sisti, vede per protagonista Jerry Calà, alias Enrico Borghini, che impersona un giovane spiantato con la passione per i viaggi (nella prima puntata è di ritorno da un molto esotico, specie per il periodo, viaggio nell’Estremo Oriente). Dopo aver perso il lavoro vede per caso in televisione un annuncio: “Cercasi urgentemente capo-villaggio per centro turistico in Puglia”: ovviamente Enrico/Jerry si precipita a Bitonto, nell’allora villaggio di ultimissima costruzione Cala Corvino. Bisogna sottolineare con forza due elementi iniziali molto forti, che poi saranno i temi fondanti della storia: la modificazione delle vacanze all’italiana e il ruolo, sempre più centrale, degli animatori.

 

 

Proprio in questo periodo infatti si stava, neanche troppo lentamente, passando dal classico pernottamento  in pensione (spesso a conduzione famigliare) alla vacanza nel villaggio turistico, ovvero una struttura il più delle volte moderna e piena di confort (come piscina, palestra e campo da calcio e/o pallavolo). Inoltre, in netta controtendenza con il fondamentalmente riposo totale di prima, nella vacanza moderna si fanno un sacco di cose: non soltanto si mangia e si fa sport ma ci si cimenta nelle tanto amate/odiate attività, la cui organizzazione era ad appannaggio degli animatori. Ed ecco l’altro punto centrale: gli animatori sono l’anima del villaggio vacanze e il capo animatore, anche per il ruolo predominante, è, il più delle volte, un incallito tombeur de femmes, avendo a che fare con un numero sempre crescente di ospiti.

 

 

Naturalmente Jerry Calà, volto ormai noto, notissimo in Italia dopo i successi di Sapore di Mare, Vacanze di Natale 1983 e Yuppies. I giovani di successo (1&2), in questo ruolo ci si ritrova benissimo. I sei episodi di cui è composta la serie infatti ruotano, in maniera sostanziale, intorno ad una trama piuttosto semplice: arrivano dei nuovi ospiti, tra cui la bellona di turno che, dopo un’iniziale ritrosia (il più delle volte davvero di breve durata), capitola di fronte alla profferte amorose, per usare un linguaggio da commedia anni Cinquanta, del capo-villaggio. Al di là di un copione praticamente sempre scritto, Professione Vacanze si lascia guardare in particolar modo per tutta una serie di cameo di attori più o meno famosi in quegli anni.

 

 sky Via

 

Oltre al cast fisso composto da, tra gli altri, Gegia, attrice pugliese apparsa in numerosissime commedie italiane e Sandro Ghiani, hanno preso parte alla serie, in ordine sparso: Teo Teocoli, Mara Venier (che, al momento delle riprese, era sposata con lo stesso Calà, da cui divorzierà proprio nel 1987), Isabella Ferrari, la giunonica Sabrina Salerno (che  giusto in quell’anno cantava “Boys (Summertime Love)” guarda caso), Giacomo Poretti, Marina Massironi, Guido Nicheli (proprio lui, il Dogui), Claudio Amendola e Giorgio Vignali. Forse non tutti i nomi oggi sono così noti ma certamente nel 1987 rappresentavano un cast di tutto rispetto, specie per una serie televisiva.

 

Via https://68.media.tumblr.com  Via https://68.media.tumblr.com

 

Professione Vacanze (che i più giovani hanno recuperato, al di là trovandolo nel mare magnum dell’internet, grazie a puntuali repliche su Italia 1 di solito nel mese di agosto) non passerà certo alla storia per l’estrema qualità dei dialoghi o per la particolare cura dell’intreccio. Tuttavia è una serie godibile e che si lascia rivedere soprattutto perché, ancora oggi, emana una grande positività e fiducia nel presente. Certo, la fine degli anni Ottanta italiani è un periodo davvero molto differente da quello attuale ma, forse proprio per questo, risulta così dannatamente contemporaneo (se ne volete sapere di più vi consigliamo questo articolo).  Con per di più un inedito Jerry Calà in versione punk-rocker (francamente uno dei punti più bassi toccati nei sei episodi).

 

 

 

Va detto infine che Professione Vacanze ha, una volta per tutte, sdoganato completamente la Puglia come meta vacanziera, facendo tramontare il mito-hippie del rude Gargano e spostandosi sempre più verso la dolce costa del Salento. Insomma l’Enrico della serie ha fatto scuola. E siamo pure convinti che Jerry Calà, ad impersonare un donnaiolo incallito che amava stare tutto il giorno in costume a sonnecchiare e tirare tardi a cantare e ballare non abbia fatto poi questa gran fatica. “Balbec si ma dove… zàn zàn!”.

 

 dagospia Via

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >