5 cose che non sapete su Piero Angela

Ode a Piero Angela, vate contemporaneo

iqygudiy via

 

Il 18 marzo del 1981, 35 anni fa, andava in onda la prima puntata di Quark, presentata da Piero Angela. La scienza e l’esplorazione delle leggi della fisica, della chimica ma anche il paranormale e i grandi interrogativi del vissuto quotidiano diventano intrattenimento, per una grande pagina di cultura all’interno della televisione di stato.

Il solo guardare le elaborazioni grafiche della sigla dellAria sulla quinta corda di Bach era un viaggio e ci faceva sentire già più intelligenti.

 

 

La missione di Piero Angela è quella di rendere partecipi gli spettatori degli ultimi ritrovati della tecnologia e delle conquiste umane più prestigiose. Già negli anni ’70 porta la divulgazione scientifica in tv con programmi come Destinazione Uomo e Indagine sulla Parapsicologia. Ma è con Quark prima e con Superquark poi (dal 1995) che diventa un vero e proprio volto noto a tutti.

 

 

Il suo linguaggio forbito ma allo stesso tempo popolare, la sua intelligenza e le sue doti di perfetto divulgatore arrivano veramente a tutti. Uno dei punti preferiti del programma è la striscia animata disegnata da Bruno Bozzetto.

 

 

Lo share della prima puntata andò oltre ogni aspettativa: 9 milioni di telespettatori sintonizzati su Rai 1 per assistere al programma, numeri oggi impensabili.

Ma chi è Piero Angela? Cosa sappiamo veramente di lui, a parte che è il padre di Quark e del figlio Alberto, che segue le sue orme aggiungendo quel pizzico di fascino maschio che fa impazzire le ragazze?

Di seguito, 10 cose che potreste non sapere su di lui e che potrebbero stupirvi.

1) Non andava bene a scuola, oggi ha 9 lauree honoris causa

piero angela-2 via

“La scuola mi annoiava” dice il professore. Nella sua carriera scolastica infatti ha fatto il Liceo Classico dopodiché si è iscritto al Politecnico senza però laurearsi.  Oggi ha collezionato 9 lauree honoris causa tra cui Scienze Naturali, Scienze della Comunicazione, Geologia, Biologia, Scienze della Formazione. Proprio niente male per chi si è sudato i preziosi riconoscimenti sul campo.

 

 

2) È un pianista jazz molto bravo

Con lo pseudonimo di Peter Angela, dal 1948 ha iniziato a suonare il piano nei jazz club torinesi ed è stato invitato a suonare all’inaugurazione della storica Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi. Con lui hanno suonato musicisti del calibro di Nini Rosso, Duke Ellington e Nunzio Rotondo. Insomma, qualcosa di più che un hobby.

 

3) È stato tra i fondatori del CICAP, il Comitato Italiano per le Affermazioni sul Paranormale

Nel 1989 ha fondato il CICAP, un’associazione sul controllo delle pseudoscienze e per indagare scientificamente sull’effettiva esistenza dei presunti fenomeni paranormali. Lo slogan dell’associazione è: “Bisogna avere sempre una mente aperta, ma non così aperta che il cervello caschi per terra”. È stato anche citato in tribunale da due associazioni omeopatiche perché durante la trasmissione Superquark dell’11 luglio 2000 ha asserito che la medicina omeopatica non ha fondamento scientifico certo. È stato assolto entrambe le volte.

 

4) È stato il primo conduttore del TG2

17995 via

È stato istituito nel 1961 col nome di telegiornale del Secondo Programma Rai. Indovinate chi c’era alla sua conduzione? Proprio Piero Angela, che si destreggiava tra fatti di cronaca, sport e spettacolo.

 

5) Il suo nome è stato dato a un asteroide e a un mollusco

Pieroangelai 01 85,0mm F++_F+++ via

Quello che vedete è un mollusco, una nuova specie di lumachina di mare proveniente dalla Provincia di Zhejiang in Cina e che è stata dedicata proprio a lui: la Babilonia Pieroangelai. Esiste anche un asteroide chiamato 7197 Pieroangela, scoperto nel 1994 da due astronomi italiani.

 

E tanto per farsi due risate, esiste un Movimento per la Sovranità Illuminata che saprebbe benissimo come risolvere tutti i problemi del paese: consegnandolo a Piero e Alberto Angela.

 

tumblr_nbg4tjZvf31tl4o8xo1_1280 via

 

FONTE | Media Rai

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >