TV e Cinema
di Simone Stefanini 12 Dicembre 2016

Raffaella Carrà si ritira dalla tv e noi ci sentiamo già orfani

Il 2016 non perdona, va in pensione anche la Raffa

carra signorponza.com

 

Questo 2016 è stato uno degli anni più funesti per i famosi. Purtroppo il tempo fa il proprio corso e ci presenta il suo inesorabile conto di morti illustri e di pensionamenti eccellenti. L’ultimo in ordine di tempo è quello di Raffaella Carrà, annunciato in diretta in un’intervista con Barbara D’Urso all’interno di Domenica Live.

“Io ho avuto tanto dalla vita. Adesso è l’ora di lasciare il passo alle nuove showgirl e ai nuovi showman”. Con queste parole, la Raffa nazionale sembra aver voluto concludere la sua carriera nella tv a 73 anni, salvo poi ritrattare subito laddove le venisse proposto un progetto davvero appassionante.

 

raf1

 

La bolognese Raffaella Pelloni, il vero nome della Carrà, ha dato tanto allo spettacolo italiano ma ha sofferto dopo il fallimento del suo talent Forte Forte Forte, in onda su Rai Uno nel 2015, che avrebbe in teoria dovuto cercare il nuovo Fiorello della tv e che invece è stato bocciato dal pubblico e ha decretato di fatto la fine di un’epoca.

Un’epoca nella quale la Raffa ha fatto di tutto: ballato, cantato, presentato e ha recitato in film italiani e grandi produzioni straniere. Prima del successo televisivo infatti, ha interpretato tra gli altri, I compagni di Monicelli e Il colonnello Von Ryan a fianco di Frank Sinatra, col quale la Carrà pare abbia avuto una specie di relazione.

 

carratra-1 media - Frank Sinatra e Raffaella Carrà

 

Se pensiamo alla sua carriera in tv, le prime cose che ci vengono in mente sono le sue canzoni, la mossa della testa all’indietro col caschetto biondo e l’ombelico mostrato per la prima volta al pubblico. Tutte queste particolarità si potrebbero riassumere con il video di Ma che musica maestro!, sigla di Canzonissima della stagione 1969-1970, il noto programma tv condotto dall’indimenticato Corrado , nel quale la giovane Raffa scandalizza l’Italia bacchettona del tempo

 

 

Le tante sigle della Raffa sono diventate talmente famose da regalarle una fama trasversale, che va dalle nonne ai bambini, fino ai frequentatori dei locali gay, di cui è diventata icona e che nella loro playlist trovano spazio pezzi come A far l’amore comincia tu, Tanti auguri, Rumore o Tuca Tuca. Lustrini, costumi sgargianti, mossette, sesso e buonumore. Impossibile non amarla.

 

tumblr_m3n7hegyay1qj3nnqo1_500

 

Non solo canzoni:  Pronto Raffaella è stato il suo show, iniziato nel 1983, che di fatto ha creato la fascia oraria televisiva di mezzogiorno in Italia. Il must di ogni puntata era il gioco in cui il pubblico da casa doveva indovinare la quantità di fagioli dentro un barattolo di vetro. Ai tempi tale giochino diventò una vera e propria psicosi, perché a ogni tentativo errato, aumentava il montepremi.

 

 

La Raffa degli anni 90 si è contraddistinta per le carrambate del suo programma Carramba che sorpresa, in cui ricongiungeva le persone che non si vedevano da tempo, creando storie strappalacrime e ascolti record. Il suo motto? “Dopo tanti anni, [un nome a caso] è quiiiiiiiiiiiiiii!” e giù applausi e lacrime come se piovessero.

 

 

Negli ultimi anni, oltre che per le fortunate edizioni di Sanremo da lei presentate, la Carrà è stata protagonista di The Voice Italia, il talent musicale che ha regalato la notorietà a Suor Cristina. Raffaella, grazie ai suoi completini pellati e alla sua spontaneità, è risultata simpaticissima anche quando ha tirato sfondoni epocali.

 

tumblr_inline_o8yw5wkurg1qgd8rg_500

 

Oggi chi potrebbe prendere il suo posto? Una domanda davvero difficile alla quale, così su due piedi, non sapremmo cosa rispondere. Fateci sapere la vostra opinione nei commenti.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >