TV e Cinema
di Simone Stefanini 25 Ottobre 2016

Su Reddit hanno spoilerato tutta la trama di Game of Thrones 7. Bufala o verità?

Tutta la storia in realtà potrebbe essere una clamorosa bufala, ma se siete amanti delle teorie e delle cospirazioni, leggete pure

dany-stronzi gamespot - Lo pensa anche Dany

 

C’era una volta un utente Reddit chiamato Free Folk, che è stato prontamente cancellato dai poteri forti della HBO e che nella sua breve vita ha fatto tutto ciò che non si può e non si deve fare: ha spoilerato la trama di Game of Thrones 7, una delle serie più attese del 2017.

Chi è Free Folk? Uno che lavora per la serie e che ha deciso di rovinare la sorpresa ai milioni di fan o un semplice mitomane con le idee fin troppo chiare? Dov’è la verità e dove l’invenzione? Intanto anche Natalie Emmanuel, Missandei nella serie tv, ha condannato l’accaduto con un post su Twitter che sembra avvalorare la tesi del leaker.

Anche alcune foto rubate dal set che mostreremo qui sotto, sembrano spoilerare la stessa cosa.

Ora, alcuni di voi staranno morendo dalla curiosità, altri invece non vorrebbero sapere neanche sotto tortura. Bene, esiste un sito che riporta tutto quello che c’era scritto su Reddit. Noi per ora ci siamo comportati bene e non abbiamo ancora condiviso niente a riguardo, perché come insegna la netiquette, prima di ogni spoiler, dobbiamo scrivere SPOILER.

Ora però è arrivato il momento, ci siamo, se vi addentrate nella lettura dopo questa immagine e poi vi lamentate, cari lettori, sono affari vostri.

 

jon-snow-nothing newsweek - Se non si fosse capito: SPOILER

 

Episodio 1

Gli Estranei marciano a sud della Barriera, mentre Bran attraversa la Barriera per incontrare il Lord Commander dei Guardiani della Notte. Sansa intanto litiga con Jon mentre Danaerys e compagni approdano a Westeros.

 

Episodio 2

Dany spedisce un corvo a Jon e lui si reca a parlarle. Sansa resta a comandare a Grande Inverno.

 

 

Una foto pubblicata da IvanHpEw ⚯͛ (@ivanhpew) in data:

 

Episodio 3

Jon e Davos arrivano a Dragonstone dove incontrano Tyrion sulla spiaggia. Quest’ultimo li porta a conoscere Dany, la quale chiede a Jon di inginocchiarsi ma lui rifiuta. Jon le parla degli Estranei ma lei non gli crede.

 

Episodio 4

Arya arriva a Grande Inverno e incontra la sorella Sansa.

 

Episodio 5

Sam va a Grande Inverno con Gilly e il bambino. Jorah (apparentemente guarito dal morbo grigio) si riunisce con Dany. Jon riceve un corvo in cui c’è scritto che Arya e Bran sono a Grande Inverno con Sansa. Intanto Jamie e Bronn incontrano Tyrion e Davos. Tyrion cerca di persuadere Jamie e far arrendere la sorella Cersei alla regina Dany, ma lui lo ignora.

 

Una foto pubblicata da Game Of Thrones (@insidegot) in data:

 

Episodio 6

Jon e compagnia si incontrano con Gendry (il figlio bastardo di re Baratheon) e con la Fratellanza Senza Vessilli. Vogliono catturare un Estraneo per convincere Dany della loro esistenza. Thoros viene ucciso da un orso polare zombie.

Jon e gli altri si ritrovano su un lago ghiacciato insieme a Dany e ai suoi draghi. Uno di essi, Viserion, viene ucciso dal Re della Notte e tramutato in zombie soggetto al suo volere. Jon viene salvato da Benjen Stark. Jon dice a Dany che sarebbe pronto a rinunciare al suo titolo di Re del Nord se lei li aiuterà a sconfiggere gli Estranei.

 

Finale di Stagione

Sansa condanna Ditocorto a morte e Arya esegue la sentenza. Cersei abortisce il figlio che stava aspettando, sempre del gemello Jamie. Sam e Bran finalmente svelano i veri genitori di Jon Snow: è il figlio di Lyanna Stark e Rhaegar Targaryen e il suo vero nome è Aegon. È stato legittimato alla nascita quindi non è più un bastardo. Jon e Dany fanno sesso in una barca che va verso nord.  Il Re della Notte l’attacca col suo esercito di zombie e col suo nuovo drago Viserion. La Barriera cade alla fine dell’episodio

 

Ok, questo è quanto. Ora noi andiamo a farci cancellare la memoria, perché magari è tutta una bufala e non è vero niente, ma se fosse vero? Nessuno vorrebbe vivere più in questo pianeta. Nessuno.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >