TV e Cinema
di Sandro Giorello 18 Gennaio 2016

È davvero possibile sopravvivere a tutto quel che capita a DiCaprio in The Revenant?

Non proprio a tutto, ma diciamo che alcune scene però possono considerarsi realistiche [ATTENZIONE – CONTIENE SPOILER]

Leo-TheRevenant www.konbini.com - Leonardo DiCaprio in The Revenant

 

Noi The Revenant l’abbiamo promosso a pieni voti. Il nuovo film di Alejandro Iñárritu ha raccolto ben 12 nomination agli Oscar, tra cui miglior regia, miglior attore protagonista (Leonardo DiCaprio) e miglior attore non protagonista (Tom Hardy). La trama la conoscete, il film si ispira all’omonimo racconto di Michael Punke, ambientato agli inizi dell’800, dedicato alla storia di un cacciatore di pelli, Hugh Glass, che durante una spedizione viene aggredito da un orso e abbandonato nel bosco dai suoi compagni.

Se non avete ancora visto il film vi consiglio di non proseguire la lettura di questo articolo perché gli spoiler fioccheranno; se l’avete visto, invece, molto probabilmente sarete usciti dal cinema con una sola domanda in testa: ma un uomo può davvero sopravvivere ad una serie di avversità, sfighe, disgrazie, sputi in faccia del destino, simile? Vediamo.

 

Screen-Shot-2016-01-11-at-12.46.26-PM-1200x545_c thecelebritycafe.com - La scena dell’attacco dell’orso

 

È una domanda che il Telegraph ha posto a Ray Mears, volto noto della TV britannica per trasmissioni come Ray Mears’ Bushcraft o Ray Mears’ World of Survival dedicati alle tecniche di sopravvivenza, e conosciuto anche dal pubblico italiano per alcuni suo programmi trasmessi su Mediaset Premium.

Mears ha passato in analisi alcuni punti più violenti della pellicola dando il suo parere su quanto le scene fossero davvero realistiche. È possibile, ad esempio, sopravvivere all’attacco di un orso: tempo fa ha intervistato una donna che, dopo essere stata aggredita in faccia e al petto, ha finto di essere morta aspettando così che la bestia si allontanasse. È poi riuscita a sopravvivere grazie a lunghi interventi di chirurgia plastica.

Oppure la pesca: Mears sostiene che il modo in cui Hugh Glass cattura i pesci nel film non è certo dei più pratici ed efficaci ma è coerente con gli usi di alcune tribù del periodo del 1800. Sul fatto di proteggersi dal freddo rifugiandosi all’interno di un cavallo scuoiato, lo studioso conferma che ci sono stati casi in cui si è ricorso a questa soluzione, ma che è molto difficile riuscire a passare un’intera notte senza morire congelati: “Meglio un bufalo” – commenta Mears – “la sua pelliccia è molto spessa, e all’interno troviamo molto grasso che si congela più lentamente”.

 

a7d36f59be736998db8100b76b3b3f4ea52759f8 s.yimg.com - The Revenant

 

Il punto del film su cui, invece, Mears proprio non concorda è la possibilità che ci si salvi dopo essere precipitati da un dirupo insieme al proprio cavallo: “È improbabile, sarebbe morto insieme al cavallo”. Infine consiglia a tutti di mangiare il fegato crudo di bisonte, proprio come succede in The Revenant:  “Se si mangia fegato crudo, si ottiene una tutta una serie di aminoacidi che bloccano la sensazione della fame. E poi è molto buono: contiene molto sangue e, quindi carboidrati. Vi aiuterà a mantenervi al caldo, a bruciare più lentamente il grasso del vostro corpo e a utilizzare meglio le vostre risorse ”. Piccolo dettaglio da non sottovalutare: Di Caprio è vegetariano.

FONTE |  telegraph.co.uk

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >