Il nuovo film di Tarantino e la famiglia Manson raccontata al cinema

Sono passati 50 anni dall’omicidio di Sharon Tate

L’uscita del trailer del nuovo film di Quentin Tarantino C’era una volta a… Hollywood diventa il terzo film di quest’anno a trattare, a 50 anni dalla morte di Sharon Tate, l’omicidio dell’attrice e moglie del regista Roman Polanski, incinta di 8 mesi all’epoca dei fatti, che venne brutalmente uccisa dalla Manson Family nel 1969, nella sua villa a Bel Air.

Nel caso dell’atteso film di Tarantino (il primo dopo quattro anni) tuttavia, come ha dichiarato il regista stesso, “C’era una volta a… Hollwood non è un film su Manson, proprio come Bastardi senza gloria non era un film su Adolf Hitler”. La vicenda di Sharon Tate, interpretata dalla bella Margot Robbie, e della famiglia Manson fa solo da sfondo in questa vicenda, dove i protagonisti sono un attore televisivo e la sua controfigura, interpretati da Leonardo di Caprio e Brad Pitt.

Nel film inoltre, figura per l’ultima volta l’attore Luke Perry, scomparso lo scorso 4 marzo.

Ad anticipare il film di Tarantino, uscirà ad aprile nelle sale americane The Haunting of Sharon Tate, film che ricostruisce (in modo abbastanza libero) gli ultimi giorni di vita di Sharon Tate, interpretata dall’ex Lizzie McGuire Hilary Duff, la quale sogna l’arrivo della setta attraverso incubi premonitori.

Proprio per questa scelta autoriale, la sorella di Sharon Debra Tate ha preso le distanze dal film, definendolo di “cattivo gusto”.

Dal regista di American Psycho arriva Charlie Says, in uscita a maggio, incentrato sul rapporto di Charles Manson e le sue discepole, l’innamoramento di queste nei suoi confronti e il potere che lui esercitava su di loro.
Un film psicologico che scava nella mente di tre donne, non solo omicide ma anche vittime del loro stesso mentore.

Il film che meglio racconta la vicenda di Charles Manson e dei suoi adepti però, è Helter Skelter, biopic del 1976 diviso in due episodi tratto dall’omonimo libro del 1974 di Vincent Bugliosi e Curt Gentry. Il film riporta fedelmente l’omicidio di Tate-La Bianca e gli avvenimenti che seguirono, dalle indagini della polizia alle dichiarazioni in tribunale, di cui è stato fatto un remake nel 2004.

“Helter Skelter” è il titolo di una canzone dei Beatles, di cui Manson era molto fan, nella quale aveva visto il codice della previsione di una guerra raziale. “Helter Skelter” venne scritto sul frigo della casa di Sharon Tate da una seguace della setta.

Più trasversale, ma sempre legato alla tragedia della morte di Sharon Tate, è il film del 2009 Leslie – il mio nome è il male, che narra del processo alle seguaci della famiglia Manson che hanno contribuito all’omicidio, e dell’infatuazione di un membro della giuria verso Leslie Van Houten.

Non vi resta che andare al cinema quest’anno.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >