Trent’anni senza Ugo Tognazzi: cinque film memorabili

Considerato uno dei mattatori della commedia italiana, abbiamo ricordato solo alcuni dei suoi capolavori

Sono passati trent’anni dalla scomparsa di Ugo Tognazzi. Viene considerato uno dei mattatori della commedia italiana insieme ad Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi e Marcello Mastroianni. Tognazzi se n’è andato in silenzio la notte del 27 ottobre di trent’anni fa. Amava le sue origini, nei suoi film infilava sempre, quando poteva, qualche parola in dialetto. La recitazione era per lui un passatempo dopo il lavoro e da questo hobby ne ha fatto una professione. Nella sua carriera si contano circa centocinquanta film: ne abbiamo scelti cinque, quelli che secondo noi bisogna vedere almeno una volta nella vita.

I mostri (1963)

Inserito in uno dei Cento film italiani da salvare, progetto realizzato dalle Giornate degli Autori all’interno della Mostra del cinema di Venezia, I mostri è un film ad episodi diretto da Dino Risi con protagonisti Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman. Il film è articolato in venti episodi non collegati tra loro, l’unico fattore che hanno in comune è l’ambientazione: Roma primi anni Sessanta. I due protagonisti non sempre compaiono insieme e interpretano personaggi diversi tra loro, a tratti grotteschi, in chiave caricaturale.

Compra | su amazon

 

Il federale (1961)

Diretto da Luciano Salce, Il federale è il primo film importante di Tognazzi. Primo Arcovazzi, graduato della milizia, è incaricato di scortare a Roma il professor Erminio Bonafè, noto antifascista, in fuga. Il film satirico viene caratterizzato dai battibecchi tra i due.

Compra | su amazon

 

La grande abbuffata (1973)

La grande abbuffata è uno dei film più “scandalosi” dell’attore. Diretto da Marco Ferreri e con la partecipazione di Marcello Mastroianni, il film narra le vicende di quattro amici che decidono di suicidarsi mangiando fino allo sfinimento.

Compra | su amazon

 

Amici miei (1975)

Amici miei viene considerato il film culto della commedia all’italiana. Diretto da Mario Monticelli, il film è il primo della serie cinematografica che continuerà nel 1982 con Amici miei Atto II e Amici miei Atto III nel 1985. Solo i primi due sono diretti da Monticelli, il terzo vede alla regia Nanni Loy. Queste pellicole sono importanti non solo dal punto di vista cinematografico ma anche per l’invenzione della parola Supercazzola, inserita nel vocabolario Zingarelli nel 2015. I film narrano le avventure di un gruppo di amici che all’apparenza appaiono scherzosi e divertenti ma che in fondo hanno dei problemi esistenziali.

Compra | su amazon

 

Romanzo popolare (1974)

Diretto da Mario Monticelli, Romanzo popolare è un film tragicomico che vede il cambiamento dell’Italia dopo il Sessantotto. Il protagonista, Giulio Basletti, operario metalmeccanico, sposa la giovane Vincenzina e subito dopo mettono al mondo un bambino. Un giorno, un agente viene aggredito in una piazza durante una manifestazione e questo diventa inaspettatamente amico di famiglia e amante di Vincenzina.

Compra | su amazon

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >