Westworld serie tv recensione
TV e Cinema
di Sandro Giorello 3 Ottobre 2016

Westworld, la serie sui robot pistoleri di cui parleranno tutti

“Il Mondo dei Robot” si trasforma, e diventa una nuova serie tv con Anthony Hopkins scritta da Jonathan Nolan (fratello di Christopher). Ve la raccontiamo

westworld Westworld serie tv recensione indiewire.com - Thandie Newton e Rodrigo Santoro

 

[ATTENZIONE: qualche spoiler c’è, ma è innocuo]

Westworld è una delle serie più attese della HBO. È andata in onda questa notte in America e in contemporanea in Italia su Sky, dove andrà in replica anche stasera. Scritta da Jonathan Nolan e Lisa Joy e prodotta da J.J. Abrams, prende l’omonimo film di Michael Crichton del 1971 e lo trasforma in dieci episodi della durata di un’ora circa. Il cast è formidabile: Anthony Hopkins, Ed Harris, Evan Rachel Wood, Thandie Newton, James Marsden, Rodrigo Santoro e molti altri.

 

160819-westworld-s1-blast-07-1280 Westworld serie tv recensione HBO - Evan Rachel Wood e James Marsden

 

Westworld è un gigantesco parco di divertimenti per ricchi ambientato nel vecchio west e popolato interamente da androidi perfettamente somiglianti agli umani. Ogni robot ha una sua storia e la interpreta ogni giorno allo stesso modo. Moltiplicate queste storie per migliaia di robot e avrete un intero ecosistema fatto di relazioni, risse, omicidi, sparatorie e molte altre trame da seguire sia come spettatori, che da protagonisti.

Perché i cosiddetti “ospiti” – ovvero coloro che pagano per vistare il parco – non solo hanno la libertà di camminare nel villaggio vestiti come se fossero nell’’800, ma anche la possibilità di interagire con la storia stessa: andare a letto con le prostitute del saloon, giocare al tavolo del poker bevendo whisky, seguire lo sceriffo in una caccia al bandito e altro ancora.

 

160822-westworld2 Westworld serie tv recensione theweek.co.uk - Rodrigo Santoro

 

Ora, se Steven Spielberg ci ha insegnato che giocare a fare Dio in un parco a tema può avere delle controindicazioni e se con Super Vicky (e diversi decenni di science fiction sui robot) abbiamo capito che anche le macchine, dopo un po’, iniziano a maturare dei sentimenti nella speranza di diventare come chi li ha inventate, potete immaginare come andrà a finire.

 

landscape-1472481777-westworld-trailer Westworld serie tv recensione Esquire.com - Evan Rachel Wood

 

Nolan è davvero bravo a spiegare bene tutti i ruoli e il funzionamento del villaggio (cosa non facile, ve lo assicuro) ma, superati i tre quarti della puntata, inizi a credere che la serie si esaurisca nel gioco pirandelliano dei personaggi in cerca d’autore ambientato in un super far west hollywoodiano.

Il punto di svolta arriva quando uno degli ospiti spara a un robot: l’espressione che gli vedrete in faccia tocca un livello di cinismo e di violenza tale da farvi sperare che la serie abbia degli sviluppi introspettivi decisamente più interessanti del semplice racconto di fantascienza.

 

Westworld serie tv recensione pha5ntmzvda2ea_1_l Cdn.com - Anthony Hopkins e Jeffrey Wright

 

Per il resto, Westworld ha tutto: un’epica sparatoria sulle note di Paint It, Black dei Rolling Stones, intrighi e complotti tra investitori e azionisti per far dimettere il direttore creativo del parco, bellissime ragazze nude, ingegneri che si innamorano dei robot che hanno creato e c’è pure un ospite che, a quanto pare, ha un piano per distruggere tutti gli abitanti del villaggio.

 

westworld-hbo-ed-harris Westworld serie tv recensione screenrant.com - Ed Harris

 

Insomma, tanti generi che si intrecciano e tanti spunti diversi che probabilmente aiuteranno la serie a raggiungere un pubblico vasto ed eterogeneo. Ed è un po’ lo stile del Nolan scrittore, quello che insieme al certamente più famoso fratello Christopher ha dato vita ad un Cavaliere oscuro dai risvolti filosofici ma che non si nega una batmobile da urlo e azzuffate con i criminali.

Westworld è un progetto ambizioso, può avere il limite di essere un tantino nerd, ma sicuramente farà discutere e ci intaserà le bacheche di commenti. Immagino che il più quotato sarà “Black Mirror incontra Jurassic Park”.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >