Muretto-liguria-firme-grandi-storia 0
Viaggi
di Matteo Scotini 1 Marzo 2018

Il muretto di Alassio in Liguria porta le firme dei grandi della storia

Da Vittorio De Sica a Ernest Hemingway, da Jean Cocteau al Quartetto Cetra questo muretto-opera d’arte di fronte allo storico cafè Roma di Alassio raccoglie le firme dei grandi della storia

Muretto-liguria-firme-grandi-storia Wikipedia

 

Ad Alassio in provincia di Savona percorrendo Corso Dante Alighieri vi imbatterete in un muretto che porta le firme dei grandi nomi della storia dell’arte, della moda e dello sport. La storia di questo monumento spontaneo è strettamente collegata al vicino caffè Roma e alla famiglia Berrino, proprietaria del bar dal 1945.

Già agli inizi del novecento, Alassio era la meta turistica preferita delle classi abbienti inglesi, cosa che contribuì  non poco allo sviluppo economico del paese ligure. Alla fine degli anni ’40 l’alta borghesia inglese lasciò il posto a un turismo di stampo diverso e Alassio diventò il punto d’incontro preferito di letterati e artisti cosmopoliti, tra cui lo scrittore Ernest Hemingway. Il fulcro di questi incontri fu proprio lo storico caffè Roma di fronte al quale oggi sorge il muretto monumentale.

 

Liguria muretto firme grandi storia Wikipedia

 

La storia di questa installazione d’arte permanente è estremamente semplice: Mario Berrino (allora proprietario del caffè Roma) detestava lo spoglio muretto di fronte al suo bar e dopo otto anni di sopportazione nel ’53 propose ad Ernest Hemingway, suo affezionatissimo cliente, di trasformalo in qualcosa di più spettacolare e piacevole allo sguardo. L’idea era quella di applicare al muretto delle targhe colorate firmate dalle persone di spicco che passavano per il bar e proprio lo scrittore inglese fu tra i primi tre ad arricchire il muretto assieme ai membri del Quartetto Cetra e al musicista jazz Cosimo Di Ceglie.

 

Muretto-liguria-firme-grandi-storia4.jpg Wikipedia

 

Nonostante il progetto non fosse stato in alcun modo approvato dal Comune, la comunità locale intuendo l’importanza dell’operazione di Berrino e Hemingway, si guardò bene dal protestare. Da lì il muretto di Alassio è in continua espansione e nel corso dei decenni si è arricchito di moltissime altre firme fino a diventare un coloratissimo mosaico firmato da nomi illustri: tra gli italiani si va dal maestro del cinema Vittorio De Sica al campione Valentino Rossi passando per la nazionale italiana che vinse il mondiale dell’82, tra gli artisti e letterati stranieri oltre al nome di Hemingway spiccano Anita Ekberg, Louis Armstrong, e Jean Cocteau.

 

Muretto- firme grandi storia liguria Wikipedia

 

Se siete ad Alassio non potete assolutamente perdere l’occasione di vedere questo meraviglioso quanto spontaneo pezzo di storia e, perché no, provare l’emozione di  fermarvi a prendere un caffè seduti al tavolo una volta occupato da Ernest Hemingway.

 

.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >