Viaggi
di Edoardo De Martinis 14 Dicembre 2017

La Sedia del Diavolo è il luogo più maligno di Roma

Potrà sembrarvi strano, ma vicino alla residenza del Papa si trova un monumento dedicato all’essere più malvagio che ci sia

 Wikimedia

 

La storia di Roma e della Chiesa Cattolica sono da sempre intrecciate tra loro, per via dell’ospitalità capitolina del Vaticano, sede della Cattedra Papale. Ma sapete che a qualche minuto di distanza da Città del Vaticano si trova un luogo dalla moralità diametralmente opposta, legato alla figura più maligna di tutte, il Diavolo.
Visitando il quartiere capitolino Trieste, precisamente in piazza Callistio, ci si potrà imbattere in dei resti archeologici risalenti ai tempi dei Romani. Un monumento funebre, dedicato proprio ad Elio Callistio, liberto dell’imperatore Adriano vissuto nel II secolo d.C. Fin qui nulla di strano, stiamo parlando di un monumento romano come ce ne sono migliaia nella Capitale, tra l’altro non in perfette condizioni, visto che risulta in parte crollato. Ecco, proprio questa mancanza, però, ha creato questa aura leggendaria intorno a questo sito.

 

 Wikimedia

Quest’opera viene da secoli definita come la Sedia del Diavolo, per via di una commistione di fattori più o meno credibili. Primo fra tutti, il suo aspetto architettonico: il crollo di una sua sezione ha dato una nuova sembianza alla scultura, facendo ricordare la figura di una gigantesca sedia, con tanto di braccioli. Aggiungete il fatto che questa area venisse spesso usata come dimora dei senzatetto che, accendendo il fuoco per mantenersi al caldo, creavano un gioco di luci e ombre che creava sensazione e spavento.

Un post condiviso da Kaori Nukui (@tometto1806) in data:

Sembrava che gli opposti convivessero nella stessa città, e quindi il Trono papale trovava la sua antitesi nella Sedia di Satana, dove i riti pagani per Satana, i banchetti e le orge venivano consumati in nome del maligno. Nel Medioevo, paradossalmente, alcuni lo consideravano una sorta di luogo sacro dove andare in pellegrinaggio per richiedere guarigioni e miracoli!
Leggenda vuole che su una delle pareti della Sedia, incisa lettera per lettera sui mattoni, ci sarebbe scritta la parola Kabala e sarebbe una formula magica dell’alchimista Zum Thurm: chiunque avesse battuto tre volte il pugno chiuso contro la scritta, recitando la formula “voglio cambiare la storia“, esso avrebbe ottenuto un grosso cambiamento.

 

Un post condiviso da Roma Slow Tour (@romaslowtour) in data:

Un luogo talmente carico di significato spirituale da divenire sede di riti funebri dedicati ai parenti deceduti o per esorcizzare i lemuri, ovvero gli spiriti dei morti. I Lemuria (o Lemuralia) sembravano esser riti ricollegati alla figura di uno dei due fondatori della Urbe romana, Romolo, il quale voleva allontanare lo spirito vendicativo del fratello Remo, da lui ucciso.
Paradosso dei paradossi è che in questi anni la Sedia del Diavolo, luogo storicamente legato alla figura di Lucifero, accoglie il Presepe Natalizio, creando chissà che ilarità negli spiriti maligni.

 

FONTE | Luoghi Misteriosi

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >