Viaggi
di Federico Bernocchi 11 Luglio 2016

Vacanze Italiane – Pronti a tutto per Shinobi e il Supertele

La nostra rubrica dell’estate: dove siamo stati in vacanza fino ai 18 anni?

PALLEDEF

 

Io e il mio amico Gianmarco passavamo tutte le nostri estati insieme. A fare cosa? A fare cose orribili, ovviamente. Stavamo in un enorme condominio in un piccolo paesino di montagna. Non c’era molto da fare, soprattutto se non avevi una macchina. Noi all’epoca la macchina non ce l’avevamo. A dire il vero non avevamo neanche la bicicletta. Ma allora cosa avevamo? Eh, niente. Avevamo dodici anni ma soprattutto tanta stupidera in corpo. Quella stupidera lì, che ti fa fare le cose orribili. Ce la prendevamo con suo fratello più piccolo, Gianluca. Esatto: Gianmarco e Gianluca. E, giuro, il padre si chiamava Gianfranco. Avevano anche un cane, Billy, che noi chiamavamo Gianbilly per ridere fortissimo. Comunque: a Gianluca dicevamo che i suoi amici erano dei nani pelosi, cosa che lo faceva andare in bestia. Poi, tanto per, gli tiravamo i pugnetti di taglio sul muscolo della gamba. Oh, ti tiro una vecchia! Escogitavamo dei piani complessissimi – e fallimentari – per rubare le Bustone Sorpresa in edicola. Tiravamo le pallonate nel giardino del signor Palumbo. Lo facevamo perché il signor Palumbo era pazzo da anni e odiava i bambini pallone muniti. Il signor Palumbo aveva una cassapanca di legno dove metteva tutti i palloni che finivano nel suo giardino. Noi andavamo lì quando c’era l’ora del riposino e gli tiravamo una pallonata fortissima contro il muro della camera. Lui usciva tutto arrabbiato in canottiera, urlava delle cose orribili e poi rinchiudeva il Supertele nella cassapanca. Secondo me in quella cassapanca ci saranno stati almeno duemila o tremila Supertele.

supertele

 

Andavamo in skateboard come i pazzi per la ripidissima discesa del paese. Vediamo se oggi riusciamo ad arrivare fino a dopo l’incrocio, dai! Buttavamo i raudi e i supermagnum nel lavatoio una frazione di secondo prima dell’esplosione per vedere se funzionavano veramente sott’acqua. Ma chi te l’ha detto che esplodono anche sott’acqua? Eh, me l’ha detto mio cugino grande. Mettevamo lo stecchetto del ghiacciolo mezzo spaccato sul meccanismo del calciobalilla per non pagare le partite. Facevamo l’autostop di nascosto per andare in un posto lontanissimo dove c’erano i tappeti elastici. Insomma, io e il mio amico Gianmarco ci siamo divertiti tantissimo.

C’erano anche altri bambini che stavano nel nostro condominio, ma io e Gianmarco eravamo proprio migliori amici. Gli altri bambini magari stavano con noi una o due estati, poi l’anno dopo non li vedevi più. Quando eravamo in tanti, eravamo tipo in dieci e facevamo il gioco delle bande. La Banda dei Dragoni Volanti contro quella delle Tigri Insanguinate. Ci incontravamo con dei bastoni appuntiti in mano, ci dicevamo delle parolacce gravissime, ci minacciavamo di morte ultraviolenta, poi si tornava a casa a fare merenda tutti sudati. Dove sei stato che sei tutto sudato? In giardino con la Banda delle Tigri Insanguinate, mamma! Ragazze non è che ce ne fossero tante. E noi non eravamo granché interessati alla faccenda. Però c’erano le Gemelline. Le Gemelline venivano nel nostro condominio da sempre. Una aveva gli occhiali, l’altra no. Noi non le prendevamo neanche in considerazione, che loro facevano i giochi pacco da femmine. Però erano lì da sempre. Da quando c’eravamo io e Gianmarco. Infatti eravamo amici con le Gemelline. Le salutavamo, le insultavamo perché passavano il tempo con le bambole invece di sbucciarsi le ginocchia con noi in garage, però erano nostre amiche.

 

shinobi-sega

 

Un pomeriggio io e Gianmarco ci troviamo nel loro giardino a fare i gradassi. Ci servivano 500 lire per giocare a Shinobi al bar delle Renza, visto che eravamo in zona record. Quando fai il record puoi scrivere il tuo nome con tre lettere e noi volevamo tantissimo scrivere AZZ. Insomma, tu le hai 500 lire? No, io no. Eh, allora le chiediamo alle Gemelline. Andrea, che era uno dei ragazzi grandi, ci aveva detto che se prendevi 200 lire e le mettevi sul binario del tram, poi passava il tram e la moneta si trasformava in una uguale a quella da 500 lire. Solo che lì non c’erano tram, e poi c’era anche un rischio più grande. Sempre a detta di Andrea, se non mettevi la moneta ESATTAMENTE nel mezzo del binario, il tram poteva anche ribaltarsi. Niente, allora ci servono 500 lire. E una delle gemelline ci dice: “Ve le do io. Però solo se mi fate vedere il pisello!”. Ci pensiamo un po’ su e la risposta è: “Ok. Ma prima vogliamo vedere i soldi!”. Allora le due entrano in casa, rubano dal portafoglio della loro mamma 500 lire e poi tornano in  giardino. “Ecco. Adesso ci dovete fare vedere il pisello”. Shinobi, come era stato appurato dopo mille tentativi, senza soldi non va. Per cui c’era solo una soluzione praticabile: facciamo vedere il pisello alle Gemelline. Una cosa tipo che ci siamo tirati giù le mutande per, boh, tre secondi, con loro che guardavano con fare scientifico. Ci tiriamo su i pantaloni e loro ci danno le 500 lire. “Oh, andiamo a giocare a Shinobi!”. E la gemellina con gli occhiali: “Se ce lo fate rivedere, vi diamo altre 500 lire!”. A quel punto però ci sembrava un po’ troppo. Per cui glielo abbiamo fatto vedere gratis.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >