Viaggi
di Gabriele Ferraresi 13 Maggio 2016

Villa Barbarigo, il magico giardino all’italiana dove perdersi tra labirinti e fontane

L’incanto è a mezz’ora da Padova, ed è pieno di simboli misteriosi

Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani a Valsanzibio Tenuta Valsanzibio - Il Portale di Diana a Villa Barbarigo

 

A mezz’ora da Padova nel verde del Parco dei Colli Euganei c’è un giardino incantato. È il giardino all’italiana di Villa Barbarigo a Valsanzibio, unica frazione di Galzignano Terme, uno degli esempi più straordinari di giardino all’italiana giunti fino a noi.

Quello di Valsanzibio è un giardino simbolico, e nelle intenzioni di chi lo volle a metà del seicento – il nobile veneziano Zuane Francesco Barbarigo – doveva essere una metafora del cammino che porta dalle tenebre dell’ignoranza alla luce della rivelazione.

 

 

È un percorso quello di questo splendido giardino, in cui è un dovere perdersi, e infine, ritrovarsi. Ci sono ben settanta statue, che rappresentano il Tempo, le divinità dell’antichità classica, un labirinto al bosso, fontane, vasche, laghetti peschiere e ruscelli. Non mancano i giochi d’acqua a Villa Barbarigo, un po’ come avevamo visto al Ninfeo di Villa Litta a Lainate, o per Villa Caprile, vicino Pesaro.

Il Mattino di Padova scriveva qualche numero su Villa Barbarigo l’anno scorso, in occasione dei 350 anni del giardino: “copre un’ area di circa 80 mila metri quadrati contenenti 800 alberi di oltre 100 specie diverse. Famoso per il labirinto in bosso, per gli scherzi d’acqua, le peschiere e le fontane, presenta molti alberi secolari, di cui oltre il 60% piantati tra il 1664 e il 1669 (…) La Calle Veneziana, delimitata da secolari piante di bosso alte circa 5/6 metri, è una via unica al mondo che riproduce con le alte spalliere di bosso le tipiche viuzze ricavate tra gli edifici che si possono osservare a Venezia“.

 

Foto: Stefano Maruzzo Tenuta Valsanzibio - Foto: Stefano Maruzzo

 

E non solo: “In tema di antichità, tra le secolari piante del giardino vanno ricordati i cipressi sparsi nel giardino e quelli del viale inerpicato dietro alla Villa, i grandi Lecci, i Cedri Atlantici e Diodara, i Cipressi delle Paludi e dell’Arizona” insomma, un piccolo angolo di paradiso nella campagna veneta.

Ma dove cominciare per visitare Villa Barbarigo?

Dal Portale di Diana, un tempo via d’acqua d’ingresso alla villa, passando poi per la Fontana dell’Iride, e poi verso il Gran Viale, con le sue affascinanti statue, fino in fondo, alla Fontana dell’Estasi. Senza dimenticare il Labirinto di bossi, l’Isola dei Conigli e la Statua del Tempo

L’incredibile fascino di Villa Barbarigo però – insignito anche del premio “Il più Bel Giardino d’Europa” nel 2003 – sta anche nelle vie d’acqua che la circondano, che un tempo la rendevano raggiungibile da Venezia, senza toccar terra, direttamente in barca lungo i canali che passavano attraverso la Valle di Sant’Eusebio.

 

Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani a Valsanzibio Tenuta Valsanzibio

 

I Barbarigo erano una famiglia patrizia di Venezia e arrivarono da Muggia alla città sull’acqua nei primi anni della Serenissima – il primo Doge risale all’anno 697  – e per secoli e secoli furono una delle famiglie più note e potenti della laguna, fino all’estinzione della casata, avvenuta nel 1843 con Giovanni Filippo Barbarigo, che morì senza lasciare eredi diretti.

Nell’ultimo secolo la villa prese il nome di Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani, e appena tre anni fa morì “il Conte”, Fabio Pizzoni Ardemani, che Il Mattino ricordava così “Il novantunenne aristocratico era una persona stimata e conosciutissima in paese: un autentico gentleman colto e intelligente. La figura “Conte”, come veniva chiamato affettuosamente dai compaesani, era indissolubilmente legata all’antico giardino omonimo (…) La famiglia Pizzoni Ardemani divenne proprietaria della tenuta ottantaquattro anni fa, dopo il forzato abbandono dei Donà delle Rose. Come si legge nel sito internet ufficiale, i nuovi padroni «hanno riparato i disastri provocati dall’ultima guerra“.

Oggi Villa Barbarigo si può visitare, fatelo: il biglietto d’ingresso al giardino costa 10 euro, mentre per tutte le informazioni e i dettagli si può consultare il sito di questo giardino magico.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >