Web
di Simone Stefanini 14 Giugno 2018

38.000 periodici e opuscoli della Rivoluzione Francese sono stati digitalizzati e resi pubblici gratuitamente

Come fare una Rivoluzione for dummies: intanto leggendo gli opuscoli di propaganda, i documenti e i libelli satirici della Rivoluzione Francese

Viviamo in un periodo di rivoluzionari, ma solo dietro la tastiera. Poca piazza, poca concretezza e niente ghigliottina. Ok, per l’ultimo parametro meglio così, per il resto, beh, di sicuro i rivoluzionari potrebbero attrezzarsi diversamente per la causa. Prendete i francesi del XVIII secolo, uno dei popoli tradizionalmente più odiati dagli italiani, spesso per antipatia a pelle senza una vera ragione oppure per le esternazioni un po’ del menga di Macron degli ultimi giorni. Ma non divaghiamo: i francesi del tardo 1700 erano poverissimi. Da una parte gli operai e i contadini, dall’altra nobiltà e clero indebitati fino al collo che vivevano nell’opulenza. “Quale soluzione se non la rivoluzione?” 

 

La Libertà che guida il popolo – Eugene Delacroix  La Libertà che guida il popolo – Eugene Delacroix

 

Che poi persino Robespierre, il principale fautore della pena di morte per Luigi XVI e sua moglie Marie Antonietta, sia anche lui caduto sotto la ghigliottina è un segno di quanto il destino sia ironico. In ogni caso i francesi del tempo passarono da un giorno all’altro dalla monarchia assoluta ad un sistema politico in cui la volontà assoluta del popolo sostituiva quella del Re e sapete che successe? Non avendo una tradizione parlamentare, si rifecero a principi astratti e alla retorica illuminista, facendo passare tutti gli avversari politici per cospiratori contro la sovranità popolare, di fatto da denunciare e rinchiudere. Il pericolo universale della rivoluzione è infatti diventare esattamente come quelli che abbiamo odiato in precedenza.

 

 openculture

 

Come nella Rivoluzione Americana di qualche anno prima, i dibattiti rivoluzionari si tenevano in piazza per mezzo di discorsi, comizi e periodici o opuscoli stampati in decine di migliaia di copie. La collezione sulla Rivoluzione Francese della Newberry Library di Chicago ospita nell’archivio internet più di 30.000 libelli e oltre 23.000 periodici stampati tra il 1789 e il 1799. All’interno di questi documenti storici si trovano tutte le opinioni divergenti del periodo, da quelle rivoluzionarie a quelle monarchiche, comprese le innumerevoli pubblicazioni effimere della Prima Repubblica.

 

 openculture

Gran parte di questa collezione è stata digitalizzata e resa disponibile gratuitamente tramite la French Revolution Pamphlets Digital Initiative. La Newberry ha anche un progetto aperto di traduzione degli opuscoli dal francese all’inglese al fine di ampliare l’accesso, aiutare le lezioni in classe e sostenere le borse di studio. Tra i tanti documenti processuali e propagandistici si può trovare anche “La dichiarazione dei diritti della donna”, scritto nel 1792 da un collettivo anonimo di donne francesi che si firmano Philaletes (dal greco:  “Amanti della verità”). L’opuscolo comprende diciassette articoli che enumerano i diritti della libertà di parola per le donne francesi. “Le donne nascono, vivono e muoiono con il diritto di parlare”, afferma il primo articolo. “Sono uguali nella loro ambizione in questo senso.”

 

 openculture

Documenti affascinanti come questo, insieme a migliaia di altri, li trovate sul sito ufficiale, così da domani potete iniziare a capire come si fa davvero una rivoluzione.

FONTE | openculture.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >