microsoft compra linkedin
Web
di Gabriele Ferraresi 13 Giugno 2016

Microsoft compra LinkedIn per 26.2 miliardi di dollari

Con un rapido calcolo, i circa 433 milioni di iscritti costeranno a Redmond 60 $ l’uno. Ma li valgono?

microsoft compra linkedin  Eh sì, dopo Skype, Nokia e altro, Microsoft comprerà anche LinkedIn

 

È la più importante operazione di M&A degli ultimi anni, quella che è stata annunciata da Microsoft oggi: il colosso di Redmond infatti acquisirà LinkedIn, il social network utilizzato per scopi professionali da oltre 433 milioni di iscritti in tutto il mondo per la cifra di 26.2 miliardi di dollari, poco più di 23 miliardi di euro.

Microsoft ha quindi pagato LinkedIn a iscritto circa 60 $, una cifra che sembra interessante comparare con quelle di altre acquisizioni recenti. Per esempio quando Facebook acquisì WhatsApp per 19 miliardi di dollari – era il 2014 – il prezzo pagato da Mark Zuckerberg a iscritto era intorno ai 42 $. Ma Facebook in quel modo si portava a casa le rubriche telefoniche di mezzo mondo. Cosa vale di più? I nostri numeri di telefono o il nostro curriculum?

Sempre in quel periodo, su Repubblica, Michael Wolff – biografo di Rupert Murdoch e guru tech – commentava a proposito di acquisizioni del genere che  “È comunque difficile, se non impossibile, prevedere il successo di operazioni simili: da un lato sono indispensabili per la sopravvivenza delle grandi piattaforme; dall’altro rischiano di fare affogare i protagonisti, come è spesso accaduto“.

Ma perché Microsoft compra LinkedIn? LinkedIn non è una startup, è in borsa da cinque anni, non è ben chiaro come possa crescere, e soprattutto non è che negli ultimi anni le acquisizioni di Microsoft siano state fortunatissime – una su tutte Nokia, un fallimento – ma è anche vero che per giganti come Microsoft quella di acquistare altre aziende per crescere è una prassi consolidata, non è una novità.

È quello che chiedono gli azionisti, ed è quello che effettivamente serve per restare un passo avanti, o almeno provarci. I risultati? Da capire. Del resto sempre a proposito delle acquisizioni di Microsoft, ancora nel 2014 Bruno Ruffilli riassumeva su La Stampa le operazioni di M&A dell’azienda fondata da Bill Gates “Hotmail, pagata 500 milioni di dollari nel 1997), a Skype (8,5 miliardi di dollari nel 2011). L’ultima è quella che ha fatto più rumore: Nokia, pagata 7,2 miliardi di dollari“.

Quella di Microsoft che compra LinkedIn è un’operazione che tutto sommato appare sensata anche all’uomo della strada: prendere il social network più focalizzato con il mondo del lavoro, con chi in un certo mondo di lavoro ha ben più di un piede con la suite Office da decenni. Ha senso. E del resto, non è che LinkedIn se la passasse alla grande negli ultimi tempi: il suo titolo a febbraio di quest’anno era crollato a Wall Street, e quella di Microsoft può essere stata vista anche come un’offerta utile a far stare tutti più tranquilli, azionisti compresi.

A quanto riporta TechCrunch LinkedIn manterrà il suo brand, ma verrà integrato in Office 365 e nel sistema di crm – ovvero customer relationship management  – Dynamics, ma si tratta solo di dichiarazioni da comunicato, capiremo nei prossimi mesi cosa cambierà.

Intanto, su Twitter, c’è chi ha tirato fuori il commento perfetto

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >