Web
di Marco Villa 25 Gennaio 2016

Netflix in Italia è un fallimento o un successo?

Come stanno andando le cose a Netflix, a tre mesi dal lancio in Italia

netflix1

 

Esattamente tre mesi fa, Netflix sbarcava in Italia, con presentazione in pompa magna a Milano e sfilata di star delle produzioni originali dell’azienda del CEO Reed Hastings. Lo stesso Hastings parlava di Netflix come dell’avanguardia di una rivoluzione che avrebbe cambiato il concetto stesso di televisione. Più prosaicamente, invece, dichiarava l’obiettivo di convincere un terzo delle famiglie italiane ad abbonarsi a Netflix nei prossimi sette anni. 90 giorni dopo, è il momento di fare un primo bilancio.

Lo spunto lo offre un articolo di Jaime D’Alessandro su Repubblica.it, in cui il giornalista cita fonti generiche di addetti ai lavori, che gli avrebbero fornito dati relativi al numero di abbonati ai servizi di streaming online e in particolare quelli abbonati a Netflix. Sarebbero 700mila gli italiani che hanno sottoscritto abbonamenti a Sky Online, Infinity, Netflix o un altro servizio simile. Di questi, circa 280mila sarebbero abbonati a Netflix, ma solo 110mila avrebbero pagato: gli altri 170mila sarebbero ancora nel mese di prova gratuito. Nel pezzo di Repubblica, si sottolinea come si tratterebbe di numeri deludenti, soprattutto se paragonati a quelli di altri paesi.

Abbiamo chiesto a Netflix un commento su queste cifre, ma come da prassi consolidata la risposta è stata un no comment. Se però per pura ipotesi questi numeri fossero veritieri, sarebbero tutt’altro che negativi e il motivo è presto detto: prendendo il totale di 700mila abbonati e i 280mila abbonati al servizio statunitense, appare chiaro come Netflix nell’arco di tre mesi sia riuscita a ottenere una quota pari a un terzo del mercato dello streaming italiano.

 

grafico3 Emarketer

 

Il punto è che quel mercato per il momento è piccolo, perché storicamente in Italia le televisioni non hanno mai spinto i propri siti e le proprie applicazioni come strumenti per vedere o rivedere quanto mandato in onda. La prima a muoversi, ormai diversi anni fa è stata RAI, che ha messo gratuitamente a disposizione dei telespettatori tutta la propria programmazione originale. Diversa, ovviamente, la scelta di Mediaset e Sky, che hanno lanciato i servizi a pagamento Infinity e Sky Online, i veri competitor di Netflix. In questo situazione particolare, raggiungere questi numeri sarebbe tutt’altro che un fallimento: in primo luogo perché della restante parte di abbonati non sappiamo quanti stiano effettivamente pagando e quanti stiano usufruendo dei mesi gratuiti. In secondo luogo perché, come riportato in un pezzo di Leganerd e come si può leggere nel grafico qui sopra, i numeri sono perfettamente in linea con gli esordi di Netflix in altre nazioni.

Visti i piani dell’azienda per il 2016, con titoli originali molto interessanti, la sensazione è che possano aumentare sensibilmente. Sky Italia sta rispondendo con acquisizioni di prodotti importanti (su tutti Vinyl e il nuovo Twin Peaks nel 2017), Mediaset invece sembra parecchio defilata.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >