video strega vegana macelleria
Web
di Gabriele Ferraresi 17 Ottobre 2016

La pubblicità di una macelleria mostra l’inquisizione carnivora contro la strega vegana

Incappucciati infilano a forza carne in bocca all’adepta della “dieta blasfema”: ironia o sottotesto violento e sessista?

Allora, cominciamo col fare “play” qui sopra e guardare il video: La Bistecca Nera dura poco. Fatto, l’avete visto? Bene, allora possiamo cominciare a parlarne.

La Becjarie è una macelleria storica che si trova in quel di Valvasone Arzere, lungo le sponde del Tagliamento, in provincia di Pordenone.

Qualche giorno fa La Becjarie ha pubblicato il video qui sopra sulla sua pagina Facebook, e come prevedibile è saltato fuori il solito disastro cui siamo abituati da tempo, quando si parla di vegani VS onnivori.

Sinossi? Una giovane e bella strega vegana è oggetto delle attenzioni di alcuni inquisitori. Uomini incappucciati le intimano di smetterla di diffondere la sua “dieta blasfema”, e per costringerla alla conversione dal veganesimo alla carnazza, le infilano a forza in bocca un pezzo di bistecca nera, specialità della macelleria.

Convertita alla carne, la strega non solo apprezza le proteine animali, ma ne vuole pure ancora. Fine.

Va detto che questa volta, qualche motivo in più i vegani per prendersela ce l’hanno: del resto queste cose, da non vegano, da onnivoro convinto, cerco di guardarle e valutarle in questo modo. Se mi prendessero in giro così, come reagirei? Forse me la prenderei un po’. Se fossi vegano, e donna, moltiplicare il “prendersela un po’” a piacimento.

Perché se da una parte il video realizzato per Halloween – con protagonisti i due macellai in prima persona – farà sorridere gli onnivori e ricorderà magari a qualcuno del posto la tradizione locale del Proces a la vecja – in cui un’anziana viene messa al rogo – è difficile ignorarne il sottotesto violento e un po’ – si può dire: un bel po’? – sessista.

 

La pubblicità di una macelleria mostra l’inquisizione carnivora contro la strega vegana

 

Poi per carità, i doppi sensi sono nell’occhio di chi guarda, difficilmente tanti ci avranno fatto caso: io ci ho fatto caso e non mi sono sembrati esattamente di buon gusto, au contraire, proprio bruttini, evitabili.

 

La pubblicità di una macelleria mostra l’inquisizione carnivora contro la strega vegana

 

È tutto il resto a farci sorridere forse – a me mica tanto… –  ma probabilmente per i motivi sbagliati. Perché dare agli altri, ai diversi, delle streghe da mettere al rogo, non è proprio un gran messaggio: anche se lo si fa scherzando. Se non ci abbiamo fatto caso, per me sarebbe il caso di farlo.

 

 

 

Sul Messaggero Veneto se ne leggeva nei giorni scorsi, ma la polemica pare non sia ancora deflagrata fino ai quotidiani nazionali. Nel pezzo firmato da Davide Francescutti c’era una breve dichiarazione di Daniele Comuzzi e Raffaele Cesarini della Becjarie, i quali spiegavano che “Non c’è nessuna intenzione di offendere è tutto realizzato in modo simpatico. Anzi, un cliente vegetariano che faceva la spesa per la famiglia ci ha fatto i complimenti” e viene da credergli, sicuramente è così.

 

La pubblicità di una macelleria mostra l’inquisizione carnivora contro la strega vegana

 

Il risultato finale però è differente dalle intenzioni. Perché giustamente nello stesso pezzo venivano messi in rilievo i lati oscuri, “Quel filmato non rispetta la donna, “Brutto e non rispettoso” e ancora “Da condannare su tutta la linea – commentava sempre al Messaggero Veneto Alessandro Sperotto, della Lega per l’abolizione della caccia Friuli Venezia Giulia – in un’epoca in cui finalmente si rivede la posizione su quelle che erano definite “streghe”, ma che in verità erano soltanto donne per lo più innocenti condannate a morte dagli uomini perché non inquadrate nella morale comune” .

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >