Ambiente
di Claudia Mazziotta 13 Marzo 2020

Ciao inquinamento, noi restiamo tutti a casa

In Cina si era già registrato un calo significativo dell’inquinamento in seguito alle restrizioni imposte dalla quarantena. Ora, tocca all’Italia: per le principali città della Pianura Padana si tratta del periodo più lungo senza smog dall’inizio dell’anno.

Cogliere segnali positivi in un momento storico del genere è difficile ma non impossibile: basta inclinare lo sguardo anche solo di 45 gradi, distogliendolo dall’ansia del grande dramma del coronavirus, per scorgere che qualcosa di positivo questo momento lo sta generando. Solidarietà e sfruttamento intelligente dei potenti mezzi di comunicazione in primis e, quindi, quella lista infinita di aperitivi via Skype con gli amici, l’allenamento di gruppo, le lezioni di yoga da seguire su YouTube, le feste virtuali stile TheSims organizzate da Facebook, concerti in streaming, tour di musei virtuali… Insomma, una vera e propria mobilitazione generale per inventarsi nuovi modi di vivere in tempi di quarantena. Tutto estremamente positivo.

C’è qualcos’altro di molto positivo portato dalla crisi-coronavirus: la diminuzione dell’inquinamento.  Molti di noi l’avranno pensato sin da subito: “beh, se le scuole e le Università sono chiuse, se gli uffici lasciano lavorare i propri dipendenti da casa, se i bar, i locali, se tutto rimane chiuso, se l’attività produttiva viene ridotta, se c’è un perentorio stop agli spostamenti… allora, l’inquinamento nelle grandi città sarà ridotto in maniera drastica!”. Complimenti piccoli geni del male, you won! E i dati parlano chiaro.

Il blocco delle città dovuto al decreto del governo sull’emergenza coronavirus ha ridotto in maniera significativa l’inquinamento, prima in Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte, poi anche Roma. Vedremo nei prossimi giorni quali saranno i numeri per il resto d’Italia. Lo stesso fenomeno, come è noto, si è registrato in tutta la Cina già da qualche settimana, testimoniato dalle immagini satellitari della Nasa che mostrano un importante calo dei livelli di inquinamento ambientali nel paese, in seguito alle restrizioni imposte dalla quarantena.

Guardando all’Italia, invece, per le principali città della Pianura Padana si tratta del periodo più lungo senza smog dall’inizio dell’anno: “il livello giornaliero medio di PM10 rilevato martedì (ultimi dati disponibili) dalle centraline Arpa è rimasto decisamente basso pur essendo un giorno feriale. Lo stesso è successo per quanto riguarda i livelli di PM2.5, ozono, biossido di azoto e biossido di zolfo, gli altri agenti inquinanti più pericolosi” (La Stampa).

Sia in Lombardia che in Piemonte, dove i livelli di smog sono solitamente di molto superiori alla soglia limite fissata per legge (PM10 di 50 microgrammi al metrocubo), in seguito al blocco totale imposto dal decreto del governo, le città finalmente respirano.

A Milano non era mai successo, dall’inizio del 2020, che si registrasse un livello di PM10 così basso per oltre 10 giorni consecutivi: dal bollettino ufficiale diffuso dal Comune di Milano, che riporta i dati dell’Arpa Lombardia, si rileva che i livelli di PM10 sono rimasti sotto la soglia limite per la salute umana per 12 lunghi giorni, dal 27 febbraio al 9 marzo. Lo stesso vale per Torino, città in cui la situazione smog è sempre stata particolarmente critica, con più di 35 superamenti dei valori massimi nel corso del 2019 (Arpa Piemonte).

Considerando le condizioni di vento favorevoli e le piogge che hanno letteralmente “lavato” l’atmosfera favorendo la riduzione dell’inquinamento nel Nord Italia (e, realisticamente, nel resto del paese a partire da questa settimana) e, considerando il blocco ormai totale per tutte le città italiane in seguito al decreto del governo sull’emergenza coronavirus, possiamo allora momentaneamente dire “ciao” all’inquinamento dell’aria sopra le nostre teste. Peccato che non possiamo uscire e goderne, è vero, ma ci sono pur sempre il balcone, il giardino di casa e, comunque, le finestre.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >