Ambiente
di Gabriele Ferraresi 20 Gennaio 2016

Come è cambiato il nostro pianeta? La risposta in 15 foto satellitari

Quindici immagini della Nasa, per scoprire se c’è tempo di tornare indietro

terra15 Nasa / Vox - Sulla destra, gli impianti della Topaz Solar Farm in California

 

Cosa stiamo facendo al nostro pianeta, la Terra? Un sacco di cose non proprio belle. E a raccontarlo sono le immagini satellitari della Nasa all’interno del progetto World of Change, che documenta i cambiamenti operati dall’uomo, ma non solo, anche mutamenti fisiologici del globo terracqueo. Ci sono soprattutto brutte notizie, ma anche qualcosa di cautamente positivo, come nel caso dell’ozono.

Ecco le immagini che raccontano la Terra vista dal satellite.

 

 

Qui sotto alcune delle più impressionanti

Deforestazione in Brasile

terra14 Nasa / Vox

 

La deforestazione della foresta amazzonica, tema caldissimo negli anni ottanta, sembra essere un’emergenza sparita dai nostri radar. L’immagine sopra ci mostra la progressiva deforestazione nello stato di Rondonia dal 1975 al 2009. Guardate in basso quanto misura un km sulla mappa per avere una vaga idea delle dimensioni.

 

Ritiro del ghiacciaio Columbia in Alaska

terra13 Nasa / Vox

 

Parliamo di global warming? Perché no. Per esempio con uno dei ghiacciai che a causa del riscaldamento globale si sono ritirati nella maniera più impressionante, il Columbia in Alaska. Nella foto a sinistra, com’era nel 1986, trent’anni fa. Nella foto a destra, com’era nel 2014. Si è ritirato di quasi venti km.

 

La scomparsa della piattaforma di ghiaccio Larsen B

terra12 Nasa / Vox

 

A proposito di riscaldamento globale: lì sopra vediamo la piattaforma di ghiaccio Larsen B, in Antartide. Si è fatta gli affari suoi per 12mila anni circa, poi negli ultimi dieci anni ha cominciato a sciogliersi. Nel 2002 si è staccato un “frammento” di Larsen. Era grande circa 2000 km2. Di conseguenza non stupiamoci dell’innalzamento del livello dei mari.

 

Chernobyl prima e dopo

terra9 Nasa / Vox

 

Il disastro nucleare di Chernobyl ha rappresentato una tragedia immane per milioni di persone, ma anche e soprattutto per chi viveva nelle immediate vicinanze del reattore. A distanza di trent’anni la natura ha ripreso possesso della zona, e se la passa tutto sommato bene. Chiosa in questo pezzo del Guardian: fa più danni l’uomo della radioattività.

 

Il Lago d’Aral non esiste praticamente più

terra6 Nasa / Vox

 

A sinistra il Lago d’Aral com’era 16 anni fa, a destra una visione ottimistica di come potrebbe essere oggi. Prosciugato negli anni ’60 per irrigare le terre della zona, un tempo era il quarto lago più grande del mondo. Adesso è un deserto arido, e non migliorerà con il passare del tempo.  La NASA offre un approfondimento sul tema.

 

Il buco nell’ozono

terra1 Nasa / Vox

 

Una delle rare – parziali – buone notizie a tema ambiente: si può fermare una catastrofe prima che sia troppo tardi, come nel caso del buco nell’ozono. Causato dal CFC – messo al bando nel 1987 – da allora a fasi alterne ha smesso di espandersi: forse si sta riparando, o forse no, ma le cose vanno sicuramente meglio di un tempo.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
9,23 €

Lampada luna 3D

Lascia entrare la luna nella tua camera. Questa bellissima lampada ti accompagnerà durante tutta la notte con una luce lunare. Fiorando la sua superficie, inoltre, sarà possibile modificare il suo colore. CARATTERISTICHE: Materiale: PLA Sorgente di luce: LED Tempo di ricarica: 2-4 ore Tempo di funzionamento: 8-10 ore Alimentazione: USB DC:5V /1A   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30 gg.    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >