Art
di Simone Stefanini 23 Ottobre 2015

Le case più belle di film e serie tv in queste fantastiche illustrazioni

Dalla casa di Ghostbusters al Central Perk di Friends, le illustrazioni di Frederico Birchal

birchal-9-900x636 © Frederico Birchal - L’hotel in cui è stato girato l’ultimo film di Wes Anderson

 

L’illustratore brasiliano Frederico Birchal ha voluto parlare di cultura pop a modo suo, disegnando in due dimensioni le facciate di appartamenti, castelli, palazzi, bar, monolocali o rifugi spaziali in cui sono ambientate le scene più iconiche di grandi film e serie tv.

Una serie fighissima che ricorda da vicino Archicine e Archidirector di Federico Babina, in cui le case prendevano i tratti distintivi delle opere dei registi più famosi.

Stavolta però la carrellata è ancora più minimale: sfondo monocolore e caratteristiche subito riconoscibili.

Se vi siete innamorati del progetto, le stampe sono in vendita e non costano nemmeno un’eresia.

 

birchal-20-900x636 © Frederico Birchal

Il Mac Laren’s Pub, in cui si riunivano i protagonisti della serie tv How I Met Your Mother (2005)

 

birchal-19-900x636 © Frederico Birchal

La pizzeria dell’italoamericano Sal, nel film Fa’ la cosa giusta di Spike Lee (1989)

 

birchal-18-900x637 © Frederico Birchal

Titty Twister, il night club pieno di vampiri nel film Dal tramonto all’alba di Robert Rodriguez (1996)

 

birchal-17-900x636 © Frederico Birchal

La villetta perfetta del mondo finto di Jim Carrey nel film The Truman Show (1998)

 

birchal-16-900x636 © Frederico Birchal

La villa in cui Macauley Caulkin rimane da solo ad affrontare i ladri in Mamma, ho perso l’aereo (1990)

 

birchal-15-900x636 © Frederico Birchal

La catapecchia del film La Casa 2 (1987). Fossi in voi ne starei alla larga.

 

birchal-14-900x637 © Frederico Birchal

Questa è la casa che la famiglia di Mickey rischia di vedersi pignorata nei film I Goonies (1985)

 

birchal-11-900x636 © Frederico Birchal

La casa igloo nel deserto in cui viene cresciuto Luke Skywalker nella saga di Star Wars (1977)

 

birchal-10-900x637 © Frederico Birchal

L’enorme barca-casa usata come base per i documentari marini in Le avventure acquatiche di Steve Zissou di Wes Anderson (2004)

 

birchal-8-900x636 © Frederico Birchal

Un’altra casa da cui tenersi alla larga, quella della mamma fanatica religiosa del film Carrie lo sguardo di Satana (1976)

 

birchal-7-900x636 © Frederico Birchal

La casa in cui abita Walter White con famiglia, quando si prende una pausa dal cucinare metanfetamina in Breaking Bad (2008)

 

birchal-4-900x636 © Frederico Birchal

Il Central Perk, il pub che fa da punto d’incontro per i ragazzi protagonisti di F.R.I.E.N.D.S (1994)

 

birchal-1-900x636 © Frederico Birchal

Il palazzo nel centro di New York, quartier generale dei Ghostbusters (1984)

 

birchal-0-900x636 © Frederico Birchal

La casa dell’orrore e delle risate dei componenti de La famiglia Addams (1973)

 

birchal-21-900x636 © Frederico Birchal

La villa in cui si scatena l’inferno nel film Jumanji con Robin Williams (1995)

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >