Art
di Gabriele Ferraresi 30 Marzo 2016

L’incredibile foto di un ostaggio inglese con il dirottatore del suo volo

Intanto non è un selfie: ecco perché l’immagine simbolo del dirottamento EgyptAir di ieri sarà ricordata molto a lungo

ben innes selfie dirottatore  Il titolo migliore l’ha fatto Gizmodo: Hijack Pics or it didn’t happen

 

Per prima cosa non è un selfie, l’ostaggio non l’ha scattata da solo quella foto, si è fatto aiutare da una hostess. Ma che importa! Quando ti fai una foto con un dirottatore dotato di (scopriremo poi) falsa cintura esplosiva è tutto ok, vale tutto.

E quella che vedete qui sopra è comunque una di quelle immagini potenti, che parlano, che resteranno un po’ e che a dicembre 2016 sicuramente ricorderemo come una delle foto dell’anno. Ma chi c’è nella foto?

C’è il dirottatore del volo EgyptAir, Seif Eldin Mustafa, insieme a Ben Innes, uno degli ostaggi. Un ostaggio sereno, che a un certo punto del dirottamento – avvenuto ieri mattina – ha pensato bene di scattarsi una foto con chi aveva costretto l’equipaggio a cambiare la rotta dell’aereo decollato da Alessandria d’Egitto per farlo dirigere verso l’isola di Cipro.

 

ben innes selfie dirottamento  Ben Innes ha ovviamente mandato la foto via WhatsApp

 

Ma che cosa c’è ancora, cosa c’è oltre in questa foto?

C’è il mezzo terrorista – nel senso che ha provocato terrore, ma più prosaicamente un membro del governo egiziano l’ha definito “un idiota” – dotato di finta cintura esplosiva ben allacciata in vita, sguardo tutto sommato sereno per uno che avrà decine di cecchini intorno pronti a fargli saltare il cranio nel giro di qualche minuto, un aspetto un po’ dimesso ma alla fine non del tutto sciatto, catenina larga intorno al collo, canottiera che si intravede sotto la camicia slacciata, saggiamente sbottonata per mostrare in favore di camera e di ostaggi l’esplosivo, ci mancherebbe.

Sembra quasi da professore in pensione, porta occhiali con montatura sottile – le cui lenti riflettono il flash dello smartphone? – uno sguardo rilassato, per essere uno che ha appena dirottato un volo con 62 persone a bordo.

È rilassato forse perché è una foto con un amico quella che sta facendo. Forse sente che anche se è grande il triplo di lui, quel tizio non solo non gli vuole fare niente, ma vuole conoscerlo meglio. La gente si annusa le emozioni e a volte, molte volte, ci azzecca.

 

La falsa cintura esplosiva  La falsa cintura esplosiva

 

Ben Innes invece ha 26 anni, è un grosso ragazzone inglese, viene da pensare giochi a rugby, se ne sta su un volo che è stato appena dirottato da uno che per lui, allo stato attuale delle cose – proviamo a pensare quello che poteva sapere chi era su quel volo – è lecito ritenere sia un terrorista.

Ben indossa camicia Ralph Lauren di taglia enorme, adeguata, occhiali con montatura Ray-Ban forse falsi e vagamente Wayfarer, vezzosamente appoggiati in testa, pronto ad abbassarli una volta disceso sulla pista per ripararsi dalla luce, dal vento, dalle pallottole, dalle schegge impazzite in caso di esplosione, pronto a scappare mani in alto per non farsi crivellare dalle forze speciali in assetto di guerra.

Ben indossa disinvolto anche un ghigno sardonico premorte, adattissimo allo scatto. Porta un orologio che non appare particolarmente pregiato al polso sinistro.

 

Ben Innes e un bel sorriso in camera  Ben Innes: sorriso in camera, Ray-Ban forse non originali appoggiati in testa

 

Ma anche Ben a guardarlo con attenzione sembra tutto sommato tranquillo, pronto a farsi una foto con l’amico dirottatore, a donare a Wikipedia o ai posteri l’immagine perfetta per illustrare la Sindrome di Stoccolma nell’epoca dello smartphone. Visto che per quel che ne sa in quel momento Ben, Seif Eldin Mustafa indossa una cintura che se fatta detonare ridurrebbe lui, la camicia Ralph Lauren, i Ray-Ban tarocchi, e molto di quel che c’è intorno a loro in pezzettini abbastanza piccoli da essere impossibili da ricomporre.

C’è poco – o moltissimo… – da dire ancora su questa foto: forse la domanda cruciale è una sola, perché farla? Probabilmente perché Ben aveva capito che il dirottatore era un mezzo cialtrone, e perché intuiva che la situazione si stava risolvendo, forse perché non gliene importava nulla.

In quel momento erano già stati liberati quasi tutti gli ostaggi, erano rimasti in pochissimi a bordo e Ben, ha spiegato al Sun, ha pensato “Perché no? Se si fa saltare saremo morti e non avrà comunque alcuna importanza“. Non si è fatto saltare, ed è venuta fuori una di quelle foto che ricorderemo a lungo. Se avesse ragione Ben?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,32 €

Kit tie dye

Kit tie dye, utilizzabile con tessuti come il cotone e rayon. Perfetti per personalizzare qualsiasi capo, dalle tshirt, ai jeans, fino a borse e sciarpe. Caratteristiche: 12/10/8/18 coloranti 8 colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu scuro, viola, marrone, nero  10 colori: rosso, arancione, giallo, verde, acido orange, blu navy, blu scuro, viola, marrone, nero  12 colori: viola profondo rosso, rosso, arancione, giallo, verde, arancione acido, blu navy, blu scuro, viola, viola, marrone, nero  18 colori versione: fucsia, rosso, arancione, giallo, acid orange, verde, blu scuro, blu chiaro, viola, blu, viola scuro, marrone, nero, corallo rosso, rosso vino, verde oliva, rosa, verde acqua, blu chiarissimo 40 bande di gomma 8 guanti usa e getta 1 tovaglia 1  manuale Prodotto spedito dalla Cina.Tempi di consegna: 20/30  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >