Questi non sono normali ritratti, ma qualcosa di rivoluzionario

Un’idea geniale, realizzata con grandissima abilità

Art
di Diletta Pellegrini 22 settembre 2014 13:35
Questi non sono normali ritratti, ma qualcosa di rivoluzionario

Alexa Meade è una giovane artista di Los Angeles, ideatrice di una tecnica pittorica fuori dal comune.
Adoperando vernici acriliche, l’artista dipinge direttamente sulla pelle di umani appiattendo la tridimensionalità dei loro tratti morfologici e convertendoli in “quadri” bidimensionali.

Una pratica recuperata dalla body painting, ma che riesce a tramutare un corpo reale in un’opera d’arte in grado di combinare fotografia, performance e pittura.

Varcando i confini di spazio, tempo e materia, l’artista dona ai corpi nuove gradazioni, sfaccettature e dimensioni, mediante una procedura accattivante e innovativa.

Quadri viventi in fuga dalla logica ordinaria.

via: il-corpo-diventa-una-tela-alexa-meade

meida0

meida1

meida2

meida3

meida5

meida6

meida7

meida8

meida9

meida10

meida11

meida12

meida14

meida15

meida16

meida17

meida18

COSA NE PENSI? (Sii gentile)