Art
di Sandro Giorello 18 Novembre 2015

Pane e Merda, il progetto fotografico dedicato ai paninari notturni di Bari

La notte come la vivono i venditori ambulanti di Bari nelle foto di Antonio Maria Fantetti

panetmerdaeataly-2 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

Antonio Maria Fantetti è un fotografo di Bari. I suoi scatti hanno due tratti distintivi: l’attenzione verso il territorio e un certa affezione per gli ambienti desolati e alienanti. Uno dei progetti che mette meglio insieme questi due aspetti è Pane e Merda: sembra una provocazione ma, in realtà, è semplicemente il nome che i baresi danno ai venditori di panini che, di notte, si parcheggiano in riva al mare. Ci ha raccontato la loro storia.

Come nasce il progetto?
Tutti i paninari sono stati ritratti in varie zone del territorio di Bari. Come tutti i mie progetti, sono affascinato dal paesaggio che mi circonda: abito vicino al mare (zona Fiera del Levante) e, quando arriva l’estate, tutta la città si riversa in questa fascia di lungomare perché c’è quella brezza marina che fa respirare. I paninari diventano il fulcro attorno al quale si svolgono le serate di vere e proprie comitive di famiglie e non solo. Quando noi baresi pensiamo ai paninari, quindi, è inevitabile associarli ad un clima simile. Io, al contrario, ho voluto concentrarmi su un periodo più freddo, di bassa stagione, quando i paninari diventano delle figure desolate, alienanti, sole nella notte. È proprio questo che mi affascina: è come fotografare il mare d’inverno.

E perché proprio loro?
Quella del paninaro è una figura ben radicata nella mia adolescenza. Ho vissuto fino a diciotto anni a Manfredonia e quando arrivava l’estate non vedevo l’ora di andare da Nunzio, l’ambulante storico del paese. Mi piaceva osservare la sua clientela: il padre che portava tutta la famiglia a “mangiare fuori”, il fidanzato che comprava il panino farcitone per la fidanzata, i lavoratori notturni che facevano pausa con una doppia porzione di sgagliozze, ovvero la polenta fritta. È il tipico esempio di come il paesaggio possa influenzare l’uomo e il suo modo di vivere.

 

5 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

Le foto sono solo otto, come sei arrivato a questa selezione?
A dire il vero il progetto non è ancora chiuso. Mi piace guardare questo tipo di vita notturna e quando posso continuo a fotografarli. La selezione non è il frutto di una scelta, ma principalmente la conseguenza di un problema: la maggior parte di queste realtà non sono in regola e quando vedono una macchina fotografica non sono propriamente ben predisposte. Quindi prima di uno scatto ci sono molti panini, molte storie e, alla fine, dopo aver spiegato il mio progetto, solo alcuni accettano di farsi fotografare.

 

8 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

Il titolo è pura provocazione o sei davvero un difensore della cucina più raffinata?
È che, a Bari, i paninari vengono chiamati Pane e Merda proprio perché non si conosce la provenienza di quello che si mangia. In realtà, la maggior parte di loro sono molto attenti a quello che cucinano, perché spesso vengono sottoposti ai controlli ordinari di qualche pattuglia notturna.

 

7 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

41 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

Perché ritrarli vuoti o con pochissimi clienti?
Come ti ho già detto, mi attrae questo senso alienante che caratterizza immagini simili. Tra la sera e la notte inoltrata, i pane e merda rappresentano quasi delle piccole oasi. Si parcheggiano vicino strade o zone dove non ci sono locali. È interessante vedere come le persone possano sedersi e decidere di passare del tempo in un contesto urbano o periurbano esteticamente non ideale.

 

3 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

Vuoi dirci una tua personale top 3 dei pane e merda baresi?
Non esiste una vera e propria top 3 dei paninari baresi. Ognuno ha qualcosa di speciale. I Rossi in piazza hanno le migliori braciole che abbia mai assaggiato, quello del tribunale invece ha le patate fresche fritte, tagliate a mano e, vi assicuro, sono una vera e delizia. Da quando ho iniziato questo progetto ho messo in conto che avrei preso parecchi chili.

 

2 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

6 Antoniomariafantetti.com - Pane e merda

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
36,90 €

Orologio da tavolo vintage

Dal design minimal, l'orologio da tavolo con flip-page è perfetto per la tua scrivania, donando un tocco vintage al tuo studio o alla tua casa. CARATTERISTICHE: Dimensioni: 195mm x 170 millimetri Non include batterie Prodotto spedito dalla Cina, Stati Uniti o Repubblica Ceca. Tempi di consegna: 20/30 gg.
55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Virginia Mori

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Virginia Mori Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >