Beard Beer: la birra barbuta per stomaci forti

Food
di Marta Blumi Tripodi 2 ottobre 2012 18:36
Beard Beer: la birra barbuta per stomaci forti

Disclaimer: avvertiamo i più schizzinosi tra i lettori di NON proseguire per nessuna ragione al mondo nella lettura di questa notizia. Tutti coloro che si sentono psicologicamente pronti, invece, sappiano che in Oregon un piccolo birrificio ha inventato e brevettato la Beard Beer, ovvero la birra barbuta. Perché mai si chiamerà così, vi chiederete voi? (Schizzinosi, il momento di abbandonare questa pagina è adesso. Non dite che non vi avevamo avvertiti.)

Molto semplice: il lievito necessario alla fermentazione del luppolo proviene dalla barba dell’anziano proprietario del birrificio. Sì, avete capito bene: il signore in questione ha una coltura di lievito nascosta tra i suoi peli facciali. Non si sa come e perché abbia deciso che questo sistema poteva essere la svolta, fatto sta che la sua birra, che ha un retrogusto piccante e speziato, ha già vinto numerosi premi ed è apprezzatissima dai sommelier specializzati. Diciamo che se avessero tenuto nascosto il loro ingrediente segreto, magari avremmo apprezzato anche noi. Così è un po’ difficile. (Qui trovate anche un video che ne illustra la produzione)

COSA NE PENSI? (Sii gentile)