Libri
di Mattia Nesto 19 Febbraio 2020

17 anni: il manga che racconta l’orrore delle babygang

In questi giorni abbiamo letto il cofanetto di quattro volumi di J-Pop su uno dei seinen più importanti di sempre

Negli anni Ottanta il fenomeno delle cosiddette babygang in Giappone ha toccato forse il suo punto massimo. In particolare una serie di fatti di cronaca nera, tra cui l’omicidio da parte di una banda di ragazzi di una giovane ragazza, prima sequestrata e poi torturata dopo una serie di violenze senza fine. Questo fatto ha letteralmente sconvolto l’opinione pubblica giapponese portando ad una serie di norme maggiormente stringenti a salvaguardia delle vittime di violenze. Ecco 17 anni è il manga ispirato a questa vicenda dell’orrore umano più nero realizzato da Seiji Fujii e Yoji Kamata pubblicato in Italia da J-Pop.

Abbiamo avuto modo di leggere 17 anni nel volume contenente i quattro albi di cui consta l’opera e ve lo possiamo dire molto candidamente: non soltanto il manga di Seiji Fujii e Yoji Kamata non è adatto a tutti, e per i temi trattati e per il modo con cui vengono narrati ma è anche una lettura dolorosa, difficile, perché non si fa nessun sconto all’orrore. Eppure, proprio per queste ragioni e anche in considerazione del fatto che non c’è mai spazio per la descrizione efferata solo per il gusto di scandalizzare il lettore ma è tutto al servizio della narrativa, è uno di quei seinen (manga per adulti) da avere assolutamente nella propria libreria. Ma andiamo con ordine.

Innanzi tutto non si concentra tanto (almeno non soltanto) sulla vittima, la povera diciassettenne Sachiko, bensì su Hiroki e Takashi, due ragazzi come tanti, forse come tutti che, per una serie di circostanze abbastanza casuali (ma altre meno) si troveranno loro malgrado coinvolti in uno degli omicidi più crudeli ed efferati della storia del Giappone. 17 anni è l’anti-romanzo di formazione di due giovani, colti nel momento decisivo della loro crescita e che compiono le scelte più sbagliate possibili: innanzi tutto si affidano mani, piedi e testa al leader di una band di teppisti e delinquenti più grandi loro, che li portano a prima a infrangere la legge, con piccoli/grandi furti e poi a sequestrare ed a usare violenza contro una loro coetanea. Poi si descrive senza alcun tipo di pietà la pavidità dei due, più timorosi di sfigurare contro questi ragazzi ritenuti fighi piuttosto che denunciare, come sarebbe stato giusto e sacrosanto, il proprio madornale errori alle autorità competenti e salvare la ragazza.

No, Hiroki e Takashi non sono né due eroi né due anti-eroi ma, per citare Hannah Arendt, sono due individui che incarnano perfettamente la banalità del male. Ed ecco che dai loro errori, sia come persone sia come cittadini sia come esseri umani, che nasce l’orrore, il vivido orrore e la più profonda tragedia che si respira praticamente in ogni pagina di 17 anni. Gli occhi di Sachiko, sbigottiti più ancora che spaventati all’inizio e successivamente vuoti e senza vita, sono i nostri occhi: assistiamo incredibili ad una delle parabole più nere che possano vedere coinvolte delle persone e vediamo due ragazzi come tanti diventare dei mostri di disumanità, viltà e crudeltà.

Grazie ad un disegno molto pulito, che descrive con fedeltà e vividezza le espressioni, le ansie e i dubbi dei protagonisti e non si sofferma quasi mai sulle violenze, 17 anni costruire una narrativa dolorosa ma elegante che fa nel non dire o nel fare solo intravedere le sevizie il suo orrore più grande. Si prova reale e concreto dolore fisico nel guardare negli occhi Sachiko, nel scrutare nella sua espressione atterrita e spaventata una ragazza che, ormai, ha perso ogni speranza. Non tanto di vita, quanto di morte: c’è forse qualcosa di peggio?

 

Ecco perché 17 anni non è una facile lettura ma una di quelle letture da fare, una di quelle letture veramente formative. Perché, e ve lo assicuriamo, dopo aver passato questi giorni con i manga in mano quasi pressurizzati in metro all’andata e al ritorno dall’ufficio, al termine della lettura ci si sente se non delle persone migliori sicuramente meno mostri dei due protagonisti. In un mondo che, ogni tanto, ci fa così paura, un momento per vedere direttamente su pagina il vero orrore fa sempre comodo. E potrebbe permetterci, un domani, di vivere pure meglio con gli altri, guarda un po’!

17 anni – Collection Box 1-4

Compra | amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >