Libri
di Simone Stefanini 23 Ottobre 2019

100 anni di Gianni Rodari, il maestro dell’innocenza

Tutti siamo cresciuti con le filastrocche e le sue fiabe e da lui possiamo imparare molto anche da adulti

In principio, la Terra era tutta sbagliata…
L’incipit di Storia Universale dev’essere stato per lui una sorta di manifesto culturale. Gianni Rodari lo conosciamo tutti, perché da piccoli i nostri genitori ci hanno raccontato le sue novelle, le storie di fantasia e d’invenzione che ci hanno aiutato a dormire la notte e a sopportate le giornate con la febbre alta. Lui che ha scritto storie tradotte in moltissime lingue, grazie alle quali ha ricevuto il prestigioso premio Hans Cristian Andersen nel 1970, è mancato il 14 aprile del 1980 a soli 60 anni e quest’anno ricorre il centenario.

 

tumblr_nw2vecwJ2j1uijwx1o1_500 via - Favole al telefono (1962), illustrato da Bruno Munari

 

Ha dedicato la sua vita ai bambini, a renderli più intelligenti grazie alle sue fiabe e ai suoi racconti. Pensate che il Vaticano, luogo non famoso per promuovere la cultura progressista, lo definì “ex-seminarista diventato diabolico” a causa della sua militanza nel Partito Comunista.

Filastrocca impertinente
Filastrocca impertinente, chi sta zitto non dice niente; 
chi sta fermo non cammina;
chi va lontano non s’avvicina;
chi si siede non sta ritto;
chi va storto non va dritto;
e chi non parte, in verità, in nessun posto arriverà.

 

 

tumblr_o3ope3U2DL1rvqo0ho1_500 via

 

Sapete cosa ne pensava Gianni Rodari dei professori di scuola? “Abbiamo persino qualche professore di lettere che si è fermato per la poesia a Carducci o a Pascoli. Ecco, diciamo, forse a Pascoli ci è arrivato, a Gozzano è già difficile. Perché?”

Le parole sono importanti e Gianni Rodari lo sapeva molto bene. Oggi, nell’epoca degli smartphone e dei social, lo sono ancora di più.

 

tumblr_o30na6v2pj1tcppnzo1_1280 via

 

Perché si deve studiare?
“Per conoscere il mondo e per farlo diventare più bello e più buono. Attenta, però: non si studia soltanto sui libri. Mi ricordo di un Topo che viveva in biblioteca e amava tanto l’istruzione che si mangiava due libri al giorno. Una volta trovò in un libro l’immagine del Gatto e subito dopo la divorò. Mentre digeriva tranquillamente, convinto di aver distrutto il suo nemico, il Gatto in carne e ossa gli saltò addosso e ne fece due bocconi. Tra un boccone e l’altro, però, si fermò per dire – Topolino mio, bisognava studiare anche dal vero” (Libro dei perché, 1980)

La fiaba è un modo di parlare del mondo, di entrare nella realtà anziché dalla porta, dal tetto o dalla finestraCosì diceva Gianni Rodari in questa bella intervista televisiva. Lo staremmo ad ascoltare tutto il giorno.

 

 

 

Persino la sua amata Russia gli ha tributato un francobollo nel 1992, dedicato ai suoi personaggi Cipollino e il cavalier Pomodoro.

 

Russia_stamp_1992_No_16 via

 

Il suo libro più importante, paradossalmente non contiene favole ma teoria. È la Grammatica della fantasia, pubblicato nel 1973 ed è, come da sottotitolo, una introduzione all’arte di inventare storie. Andrebbe certamente fatto studiare a scuola, ai professori prima ancora che agli alunni.

 

rodari-la-grammatica-della-fantasia via

 

Manca moltissimo Gianni Rodari, con la sua capacità di trovare creativo anche l’errore, di mettersi in gioco coi bambini e di farli crescere, insieme ai propri genitori e ai propri insegnanti, perché non si finisce mai d’imparare e questo, lui lo sapeva bene.

Per festeggiare il centenario della sua nascita, ecco il libro celebrativo Cento Gianni Rodari. Cento storie e filastrocche. Cento illustratori, che mantiene proprio quello che promette.

 

Compra | su Amazon

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >